,,
Virgilio Sport SPORT

Dybala contro Sarri: gli juventini si sono già schierati

I tifosi commentano la reazione dell’argentino al cambio ordinato dal tecnico

Protagonista in campo e al momento della sostituzione. Paulo Dybala è l’uomo copertina della vittoria della Juventus in casa della Roma, soprattutto per quanto avvenuto al momento della sua uscita dal campo, al 24’ della ripresa: l’argentino, fino a quel momento il migliore tra i bianconeri, non ha gradito la scelta di Maurizio Sarri, che l’ha rimpiazzato con Gonzalo Higuain, lasciandosi andare ad uno sfogo che non è sfuggito alle telecamere. 

TIFOSI CON PAULO. Sarri nel post-partita ha minimizzato, ma nelle ore seguenti sui social network s’è aperto il processo all’allenatore e allo stesso attaccante argentino. “Dybala deve restare in campo e lottare – il commento su Twitter di Gianni -. Invece anche oggi s’è visto che non importa quanto gioca bene o quanti gol segni, sarà sempre sostituito. Sono disgustato da questo trattamento, mi fa male vedere una fiamma così brillante spenta dalla stupidità”. 

“Ma perché diamine Dybala gioca solo 65 minuti a partita? Oggi è stato l’MVP”, aggiunge Lef, in chiara polemica con Sarri. “Gestione della partita tremenda – l’opinione di Artan – Dybala è stato grande, sarebbe dovuto restare in campo”. 

Ma tra i tifosi bianconeri c’è anche chi se la prende con la società, vicina nella scorsa estate a cedere La Joya. “È strano pensare che la Juventus ha provato seriamente a vendere Dybala la scorsa estate – ricorda Vince – Sarebbe stato un vero disastro”. 

E sul profilo Twitter di Dybala si moltiplicano le manifestazioni di solidarietà da parte dei tifosi. “Sei un ragazzo sensibile e altruista… – scrive Antonio – e sei il numero uno della Juve anche se Sarri ti cambia troppo spesso perché ha paura di sostituire  quel bambinone di Cristiano Ronaldo”. 

VOCI CONTRARIE. Tuttavia c’è anche chi non ha gradito lo sfogo dell’attaccante, come Mr. O: “Per favore, non fare il bambino dell’asilo, ogni volta che vieni sostituito, perché il tuo compagno merita quanto te (se non di più) di giocare. È una questione di rispetto per chi subentra. Giochi nella Juve, non nella squadra dell’oratorio”. 

Anche Jetlon concorda: “Bravo Paulo, ora vai a chiedere scusa al mister che ti ha cambiato perché stavi calando di intensità… Oggi erano importanti i 3 punti non te la devi prendere…”. 

SPORTEVAI | 13-01-2020 09:30

Dybala contro Sarri: gli juventini si sono già schierati Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...