,,
Virgilio Sport SPORT

E' l'Olimpiade delle donne: tre ori da urlo delle Azzurre

Arianna Fontana, Sofia Goggia e Michela Moioli: è il sorriso di tre ragazze a illuminare e a rendere unici i Giochi Invernali di PyeongChang.

Determinate, solari, vincenti. Arianna Fontana, Sofia Goggia e Michela Moioli: è il sorriso di tre ragazze a illuminare e a rendere unici i Giochi Invernali di  PyeongChang per la spedizione azzurra. Erano tutte e tre tra le favorite per l’oro: non si sono fatte schiacciare dalle tensione e non hanno tradito le aspettative, centrando l’obiettivo e facendo emozionare tutta l’Italia.

“Avere visto vincere Arianna mi ha messo una marcia in più. Le donne sono le donne, abbiamo una marcia in più”, aveva dichiarato Michela Moioli dopo il trionfo nello snowboard cross.

E’ stata infatti la pattinatrice di short track nata a Sondrio a centrare il primo oro nella sua specialità, i 500 metri, dominando la gara dall’inizio alla fine. Arianna Fontana, che poi ha vinto anche l’argento nella staffetta, ha aperto la strada alle imprese delle altre, togliendo la tensione di un oro azzurro che mancava da Vancouver 2010.

Arianna ha così ispirato Michela, che ha stravinto la finale dello snowboard cross, e quindi Sofia Goggia, che con la Moioli si allena regolarmente: la sciatrice bergamasca ha conquistato il primo oro azzurro nella storia della discesa libera femminile, demolendo la campionissima Vonn.

“La vittoria la dedico a me stessa, al mio bel Paese, alle persone che vogliono bene a Sofia indipendentemente dal fatto che vinca l’Olimpiade. Grazie a chi ha creduto ad una bambina che a sei anni sognava di vincere le Olimpiadi sulla neve di Foppolo. Sono una pasticciona, ma oggi ho cercato di essere una samurai. Ho cercato di costruire questa gara e sono contenta di quello che ho assemblato, è un po’ la discesa della maturità. Sono ripartita da quelle sensazioni bellissime che mia aveva lasciato il superG, da quella autenticità nella sciata che mia aveva lasciato. Non ho ancora capito bene di avere vinto le Olimpiadi, avevo già sognato di alzare le braccia ma chi l’avrebbe mai detto”, ha dichiarato dopo la gara.

E come dimenticare lo splendido bronzo di Federica Brignone nel gigante, le altre staffettiste d’argento dello short track Lucia Peretti, Cecilia Maffei e Martina Valcepina, e le ragazze del biathlon Lisa Vittozzi e Dorothea Wierer, bronzo nella staffetta mista insieme a Windisch e Hofer: è un’Olimpiade sempre più tinta di rosa.

 

SPORTAL.IT | 21-02-2018 08:05

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...