,,
Virgilio Sport SPORT

E' morto Astori, da Della Valle un appello a Firenze

"Stateci vicino", dichiara il patron della Fiorentina, che rivela: "Lunedì avrebbe prolungato il contratto".

Andrea Della Valle ha ricordato Davide Astori nel giorno della sua tragica morte parlando con la stampa all’esterno del centro sportivo della Fiorentina: “E’ così difficile stare qui, è stata una tragedia immensa. Non so neanche come esprimere un dolore del genere, pensando anche alla sua famiglia, alla sua compagna, ai suoi genitori e ai ragazzi. Siamo tutti sconvolti. Vediamo come affrontare questi giorni, una prova di vita così dura per tutti noi ma soprattutto per la sua famiglia”.

Astori, capitano gigliato da questa estate (aveva ereditato la fascia da Gonzalo Rodriguez), era diventato l’autentico leader di questa Fiorentina. Anche il patron del club lo ha ricordato, confidando che il centrale di origini bergamasche era a uno snodo della sua carriera: “Doveva rinnovare lunedì, pensate. Per lui finire la carriera a Firenze sarebbe stata una gioia, perché è qui che l’avrebbe finita. Era un punto di riferimento per tutta la squadra, ora i ragazzi avranno la forza di reagire. Lo faranno per lui, pensando anche ai suoi familiari. Ci mancherà per sempre, era un vero capitano al di là di ogni retorica”.

E Della Valle è poi entrato nello specifico, raccontando di un suo momento privato con Astori, al culmine di una stagione che per la Fiorentina si era già rivelata piuttosto complicata: “Avevamo parlato mezz’ora la sera prima della partita di Bologna. Mi ha raccontato come si erano integrati i ragazzi nuovi, mi raccontava lui il progetto. Sembrava lui l’allenatore, sembrava lui il direttore generale Corvino. Sono orgoglioso di averlo avuto in questi anni, avevamo un rapporto davvero speciale. E’ stato il primo a credere nel progetto della società, in questa ripartenza con tanti giovani in squadra”.

“Ora dobbiamo reagire per lui e per noi stessi. Stateci vicino, soprattutto alla città e alla famiglia. Queste cose non capitano spesso, ma quando capitano ti portano via un pezzo di te stesso”, ha concluso il numero uno dei viola.

SPORTAL.IT | 04-03-2018 18:10

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...