Virgilio Sport

Evani soddisfatto dell'Italia: "Reagire è nella nostra cultura"

Il sostituto di Mancini ha parlato dopo il successo per 2-0 contro la Polonia: "Nel raddoppio ci sono i principi su cui stiamo lavorando da due anni".

15-11-2020 23:55

Evani soddisfatto dell'Italia: "Reagire è nella nostra cultura" Fonte: Getty Images

Dopo la vittoria senza sforzi contro l’Estonia, successo di misura contro la Polonia. La Nazionale azzurra , con Evani in panchina in virtù della positività al coronavirus di Roberto Mancini, ha conquistato tre punti fondamentali in Nations League, superando Lewandowski e compagni in vetta.

A quota nove, con Polonia a otto e Olanda a sette, l’Italia è ora la favorita per accedere alla fase finale della Nations League: per decidere chi giocherà l’ultima fase e provare a sollevare il trofeo conquistato dal Portogallo nella sua prima edizione, servirà attendere l’ultimo turno, in cui gli azzurri sfideranno la Bosnia.

Al termine della gara contro la Polonia vinta 2-0 con le reti di Jorginho e Berardi, Evani ha parlato a Rai Sport:

“Reagire alle difficoltà è la nostra cultura, quando ci sono ci uniamo sempre di più. I ragazzi sono straordinari”.

Per Evani il raddoppio è il simbolo dell’Italia di Mancini:

“Ci sono i principi su cui stiamo lavorando da due anni, alla fine il lavoro ci premia. Mancini era molto contento alla fine del primo tempo, ma dobbiamo essere più concreti”.

Contro la Bosnia l’Italia proverà a qualificarsi alla fase finale di Nations League:

“Questi giovani che stanno crescendo e facendo esperienze giocano come veterani. Pensiamo una partita alla volta, ma vogliamo chiudere in bellezza”.

Appuntamento dunque per l’ultima gara del gruppo 1 della Lega A: mercoledì alle ore 20:45 si deciderà la squadra capace di qualificarsi e acquistare fiducia in vista dell’Europeo della prossima estate.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...