,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Binotto parla del futuro di Vettel e striglia la Ferrari

Il dirigente di Maranello si esprime sul possibile rinnovo del tedesco.

Mattia Binotto festeggia in questi giorni il suo primo anno da team principal della Ferrari. Il Mondiale 2019 è stato caratterizzato da una prima parte di stagione molto negativa, da una netta ripresa dopo la pausa estiva e poi ancora dalle difficoltà nelle ultime gare dell'anno. Sotto i riflettori il duello tra Sebastian Vettel e Charles Leclerc, spesso dannoso per la squadra.

Sotto l'aspetto della gestione dei piloti, Binotto si è espresso così: " Quando saremo in Australia non ci sarà nessun numero uno all’interno della Scuderia Ferrari. Lo scorso anno la situazione era diversa visto che avevamo un debuttante ed un pilota di esperienza, ma adesso è passato molto tempo da allora", sono le parole riportare da newsF1.it. 

Vettel è in scadenza di contratto: "Seb è parte della nostra storia, è parte della Ferrari. Lavoreremo con lui a stretto contatto nel prossimo periodo per capire le sue intenzioni ed il suo futuro, cose di cui ancora dobbiamo discutere". 

"Noi crediamo comunque che Charles e Sebastian siano la miglior coppia di piloti attualmente esistente nella griglia. Abbiamo ancora molto tempo per decidere con Seb il da farsi e sicuramente ce ne occuperemo nei prossimi mesi".

Il dirigente di Maranello, tra i tanti aspetti da migliorare nel team, ai microfoni di Auto Motor und Sport si è concentrato sui pit stop: un momento della gara delicato, che ha mostrato l'evidente superiorità di Mercedes e Red Bull sul Cavallino.

" I nostri pit stop non sono stati abbastanza buoni – ha ammesso Binotto – l’ingegnere italo-elvetico – Diverse volte abbiamo superato i sei secondi e questo non è accettabile per una squadra come la Ferrari. Se vogliamo vincere, dobbiamo essere perfetto in tutte le aree. Non è una questione di capacità, ma di formazione, analisi, strumenti e procedure. Dobbiamo migliorare drasticamente per il 2020".

SPORTAL.IT | 08-01-2020 12:17

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...