,,
Virgilio Sport SPORT

F1, Mugello: Hamilton vince dopo 3 partenze. La Ferrari è un pianto

Il campione del mondo trionfa al termine di una gara infinita.

Lewis Hamilton ha vinto il primo Gran Premio di Toscana: al Mugello il campione del mondo ha trionfato al termine di un’altra gara pazza, durata oltre due ore e mezza, con ben due maxi incidenti nei primi 6 giri, due sospensioni della corsa e due ripartenze dalla griglia. A finire la gara solo 12 macchine

Sul podio insieme al pilota della Mercedes (alla 90esima vittoria in carriera) ci sono il compagno di scuderia Valtteri Bottas e il pilota della Red Bull Alexander Albon, al primo podio in carriera. Quarto posto per Ricciardo, Verstappen ritirato.

Ferrari sempre deludente e alle prese con i soliti problemi di velocità, assetto e ritmo gara: Leclerc finisce ottavo, Vettel decimo. Per il Cavallino, al millesimo Gp della sua storia, altra domenica da archiviare in fretta.

LA GARA

Succede di tutto al via: parte male Hamilton, Bottas va al comando con Leclerc al terzo posto dopo uno scatto perfetto. Maxi incidente alle loro spalle: Verstappen è costretto al ritiro dopo essere stato tamponato da Gasly, a sua volta colpito da Raikkonen. Vettel si tocca con Sainz ed è costretto a cambiare l’ala.

Nuovo pauroso incidente alla ripartenza dopo la Safety Car, al sesto giro: sul rettilineo carambola clamorosa e tamponamento multiplo con Sainz, Giovinazzi, Magnussen e Latifi coinvolti. Questa volta gli organizzatori optano per la bandiera rossa, si rientra tutti ai box.

SECONDA PARTENZA

Si ricomincia mezz’ora più tardi dalla griglia di partenza senza i ritirati Sainz, Verstappen, Gasly, Magnussen, Latifi, Giovinazzi e Ocon. Hamilton brucia Bottas e si riprende il primo posto con un sorpasso all’esterno, Leclerc mantiene il terzo davanti alle due Racing Point.

Il campione del mondo scappa via. Dietro Leclerc stringe i denti e cerca di resistere agli assalti di Stroll, a sua volta pressato dalla Renault di Ricciardo. Al diciottesimo giro il monegasco deve arrendersi a Stroll, due tornate dopo il ferrarista perde anche la quarta posizione, infilato da Ricciardo. 

Precipita Leclerc: il numero 16 di Maranello è il più lento in pista e scivola al settimo posto. Il monegasco rientra ai pit stop al ventunesimo giro per cambiare la gomma e torna in pista al tredicesimo posto. Vettel è decimo.

Davanti le due Mercedes fanno il vuoto e Hamilton mantiene un margine rassicurante su Bottas, alle loro spalle di accende la battaglia per il podio tra Stroll e Ricciardo.

Colpo di scena al 31esimo giro: problemi per Bottas che crolla a 8 secondi da Hamilton. Dopo il rientro ai box il finlandese torna a spingere, ma il distacco con il campione del mondo resta molto ampio, oltre i 6 secondi.

Al 44esimo ancora bandiera rossa a causa dell’incidente di Stroll all’Arrabbiata (foratura): rientrano tutti i piloti a cambiare i pneumatici. Gara di nuovo sospesa per oltre mezz’ora.

TERZA PARTENZA 

Si parte dalla griglia di partenza, per la terza volta oggi. Al via Hamilton resta davanti, Ricciardo soprende Bottas ma il finlandese un giro dopo torna secondo e prova a insidiare il compagno di scuderia. Dietro Leclerc e Vettel sono in nona e decima posizione. 

Al 51esimo giro Albon sopravanza Ricciardo e si porta in terza piazza, conquistando il podio. Hamilton davanti torna a dettare il ritmo  e con una serie di giri veloci scappa via verso la vittoria.

Ordine di arrivo (primi dieci)

Hamilton
Bottas
Albon
Ricciardo
Perez
Norris
Kvyat
Leclerc
Raikkonen (arrivato ottavo ma penalizzato di 5 secondi)
Vettel

OMNISPORT | 13-09-2020 17:40

F1, Mugello: Hamilton vince dopo 3 partenze. La Ferrari è un pianto Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...