,,
Virgilio Sport SPORT

F1, contrasti Vettel-Leclerc: interviene la Ferrari

Il team principal nega ogni dissapore tra i due.

Il Gran Premio di Monza, esaltante per Charles Leclerc e deprimente per Sebastian Vettel, rischia di lasciare strascichi in casa Ferrari, soprattutto per quanto riguarda il rapporto tra i due piloti del Cavallino Rampante.

Già il sabato tra i due erano arrivate le prime scintille dopo le anomale prove ufficiali, con il tedesco che nel finale del Q3 si aspettava la scia del compagno, che invece non è arrivata se non solo tardivamente, costringendolo ad accontentarsi del quarto posto in griglia di partenza. Il monegasco ha negato l'intenzionalità nei comportamenti, ma il quattro volte campione del mondo era stato molto duro nelle dichiarazioni. Dopo la vittoria di domenica Mattia Binotto via radio rivolgendosi a Leclerc si è lasciato sfuggire un "Sei perdonato Charles", spia che effettivamente all'interno del box si è discusso del problema.

Il team principal è comunque sicuro che tra i due non ci sia nessun problema: "Gli ultimi dissensi sono stati chiariti, anche se certe cose dovrebbero restare riservate – sono le parole riportate da FormulaPassion.it -. In ogni caso i fatti di sabato non rovineranno la relazione tra Sebastian e Charles. Tra l’altro Seb ha dato un grande contributo a superare la cosa: ha detto che è pronto a girar pagina e guardare avanti. Un grande gesto. È però importante che il fatto non si ripeta".

Binotto a Sky ha fatto anche il punto sull'umore di Vettel dopo il disastroso Gp d'Italia: "Seb ha commesso un errore e l'ha pagato caro, così come l'abbiamo pagato caro noi come squadra, perché sono convinto che avrebbe fatto podio anche lui. Adesso dobbiamo fare in modo che non si ripeta più. Ma Vettel è un campione del mondo e non gli si insegna a guidare".

Su Leclerc: "Charles è forte: lo è nel corpo a corpo e anche in gara. Noi lo sapevamo e ora se ne stanno accorgendo anche gli altri". 

SPORTAL.IT | 10-09-2019 12:32

F1, contrasti Vettel-Leclerc: interviene la Ferrari Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...