,,
Virgilio Sport SPORT

F1, delirio Leclerc a Monza: Mercedes battute, Vettel doppiato

Autodromo in tripudio per il monegasco, sul podio Bottas e Hamilton.

Charles Leclerc vince il Gran Premio d’Italia. Dopo una gara tiratissima, la Ferrari torna a trionfare a Monza dopo nove anni: domate le due Mercedes di Bottas e Hamilton, rispettivamente al secondo e terzo posto. Pubblico in delirio per il monegasco, nuovo beniamino dell’Autodromo, che bissa il successo di una settimana fa a Spa. Disastro invece per Vettel, che finisce in testacoda in avvio ed è fuori dai primi dieci: il tedesco viene addirittura doppiato.

Hamilton si consola con la classifica generale: il sesto titolo mondiale per l’inglese è sempre più vicino.

LA GARA

In avvio Hamilton cerca di sorprendere Leclerc, il monegasco viene quasi affiancato dal campione del mondo ma non si lascia intimidire e resta davanti. Qualche problema invece per Vettel, che viene sopravanzato da Hulkenberg ma si riprende la quarta posizione subito alla seconda tornata con un sorpasso sul rettilineo del traguardo.

Leclerc nei primi giri tiene a distanza l’inglese della Mercedes mantenendo un buon ritmo. Dietro disastro per l’altro ferrarista Sebastian Vettel: al settimo giro il tedesco va in testacoda e ripartendo incautamente colpisce Stroll, rovinandogli la gara. Il quattro campione del mondo, che rompe l’ala, ritorna in pista in ultima posizione, il canadese, che lo insulta via radio, scivola al dodicesimo posto. Per Vettel tanto per gradire anche una penalità di 10 secondi che di fatto pone fine alla sua corsa a Monza: viene addirittura doppiato dai piloti di testa.

Ai pit stop Leclerc e Hamilton rientrano subito, mentre Bottas ritarda il cambio dei pneumatici con la speranza di guadagnare abbastanza secondi da restare al comando. Tra il pilota del Principato e l’agguerrito campione del mondo si accende uno strepitoso duello, al 23esimo giro c’è un corpo a corpo in cui ha la meglio Leclerc, mentre Hamilton finisce lungo.

L’anglocaraibico resta incollato al ferrarista, che dopo la sosta di Bottas torna in testa alla corsa. Due regimi di virtual safety car per gli incidenti di Sainz e Grosejan non cambiano la situazione: Leclerc resta primo con meno di un secondo di margine sul britannico.

Il duello Leclerc-Hamilton prosegue snervante, giro dopo giro, con il campione del mondo che si avvicina nel rettilineo del traguardo ma gli manca sempre qualcosa per tentare il sorpasso sul monegasco.

Al 36esimo giro Leclerc, sotto pressione, commette un errore alla prima variante, la taglia ma resta davanti: la commissione di gara giudica non necessaria una investigazione. Intanto alle loro spalle sopraggiunge Bottas, che ha le gomme più fresche.

Colpo di scena al 42esimo giro: Hamilton sbaglia la chicane e finisce dritto. Ma Leclerc ha poco da esultare: Bottas è alle sue spalle, con le gomme nuove. Mentre il campione del mondo sembra accontentarsi del terzo posto (le gomme lo abbandonano), il pilota finlandese comincia ad avvicinarsi al ferrarista.

Al 50esimo giro Leclerc scoda e Bottas si rifà sotto, ma il giro dopo è il pilota della Mercedes a commettere un errore: il monegasco prende un vantaggio minimo e respira.

Ultimo giro: Bottas è vicinissimo ma Leclerc mantiene il sangue freddo, poi un altro errore del finlandese chiude definitivamente il Gran Premio, Leclerc taglia il traguardo tra il tripudio dei tifosi.

Ordine di arrivo (primi dieci)

Leclerc
Bottas
Hamilton
Ricciardo
Hulkenberg
Albon
Perez
Verstappen
Giovinazzi
Norris

SPORTAL.IT | 08-09-2019 16:38

F1, delirio Leclerc a Monza: Mercedes battute, Vettel doppiato Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...