,,
Virgilio Sport SPORT

F1, nuova minaccia della Ferrari: "Pronti a stare a casa"

Marchionne: "Liberty non capisce un tubo degli aspetti tecnici"

L’amministratore delegato di Fca e presidente della Ferrari Sergio Marchionne torna ad attaccare i nuovi padroni della Formula 1, gli statunitensi della Liberty Media.

Gli americani vogliono livellare il circus, uniformando alcuni aspetti delle monoposto: “Di cose tecniche Liberty non ne capisce un tubo, ci lasci lavorare. Bisogna proteggere il dna tecnico della Formula 1. Su questo punto bisogna far scelte molto chiare : la Ferrari si è guadagnata il diritto di rappresentare il dna della Formula 1 e non vogliamo che questo venga diluito da questioni commerciali che vanno a influire sull’aspetto tecnico”.

“Se alla fine non riusciamo a distinguere un concorrente dall’altro, se le Ferrari non si distinguono dai concorrenti non mi interessa: le teniamo a casa e andiamo a fare qualcos’altro. Io comunque preferisco rimanere in questa struttura e mi sto impegnando per questo”, ha dichiarato in conferenza stampa al Salone dell’auto di Ginevra.

Il direttore generale di Liberty, Ross Brawn, negli scorsi giorni si era espresso così sulla posizione della Ferrari: “Ho lavorato per loro per dieci anni e li porto ancora nel mio cuore. La Ferrari è un’icona, spero che troveremo una soluzione che funzionerà per tutti: un grande sport è fantastico per tutti e non vogliamo che la Ferrari se ne vada. o sport dovrebbe essere adatto a tutti i partecipanti, inclusa la Ferrari. Sì, è vero che la Ferrari ha dei diritti di veto, ma a mia conoscenza non li hanno mai usati, forse li hanno agitati in giro. Le prestazioni? Una MotoGP è più lenta di 30 secondi ma sembra incredibilmente veloce. È più importante avere macchine che sembrano buone in grado di competere l’una contro l’altra. Quando piove qualcuno si lamenta dei tempi più lenti di 15 secondi?”.

Intanto sono cominciati i test di Barcellona: è stato Sebastian Vettel il più veloce nella mattina. Il ferrarista, con il tempo di 1’20″396 ottenuto con gomme medie, ha preceduto la Mercedes di Bottas (1’20″596) e la Red Bull di Verstappen (1’20″649). Ferrari e Mercedes che hanno totalizzato 86 giri, la Red Bull dell’olandese uno in meno.

SPORTAL.IT | 06-03-2018 14:15

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...