,,
Virgilio Sport SPORT

Fabio Lopez: il principe del Mar Rosso

Storia di un allenatore italiano che sta lavorando bene lontano dal Bel Paese.

Fabio Lopez è il principe del Mar Rosso. Così lo hanno definito in Arabia Saudita dopo che il tecnico romano ha portato la sua formazione (è direttore dell’area tecnica ed allenatore della squadra riserve dei sauditi dell’Al-Ahli) a vincere 3-0 il sentitissimo derby con l’Al Ittihad.

Classe 1973, ha all’attivo una lunga esperienza lontana da casa. Ha iniziato in Lituania, con il Banga prima e con lo Siauliai poi, e in seguito si è letteralmente scatenato in Asia. Ha lavorato in Malesia, Indonesia, alle Maldive (dove è stato al timone del BG Sports), ma anche in Bangladesh: lì è stato il commissario tecnico della nazionale maggiore ed è anche riuscito a tenere testa all’Australia, che qualche giorno fa si è qualificata per i campionati del mondo. Prima di trasferirsi in Arabia Saudita è stato anche in Oman, per guidare l’Al Oruba.

“E’ molto importante girare il mondo, perché ti consente di migliorare il tuo bagaglio personale e umano – racconta a Virgilio Sport -. Mi capita spesso di avere contatti con società europee e penso che prima o poi tornerò nel Vecchio Continente a lavorare (lo scorso anno il suo nome è stato accostato ai belgi dell’Eupen e ai greci del Panetolikos, ndr), anche se sto molto bene dove mi trovo perché sto operando in una società assai organizzata. A livello personale sono molto contento perché negli ultimi due anni, tra l’esperienza vissuta in Oman e questa, ho perso solamente tre partite”.

L’Arabia Saudita, tra l’altro, a differenza dell’Italia, parteciperà ai Mondiali. “Qui sono al settimo cielo, perché era da anni che non riuscivano a qualificarsi per la fase finale. E’ una formazione grintosa, quella saudita, e credo che possa rivelarsi ostica per molti. Non è formata da campioni ma è assai coesa, per cui le avversarie dovranno fare grandissima attenzione”.

SPORTAL.IT | 17-11-2017 08:45

Fabio Lopez: il principe del Mar Rosso Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...