,,

Virgilio Sport SPORT

Ferrari lenta e Vettel nervoso: Briatore attacca

La crisi della scuderia di Maranello fa discutere gli addetti ai lavori.

La crisi della Ferrari è ormai sotto gli occhi di tutti. Dopo l'ennesima delusione del Gran Premio in Cina, la Mercedes ha quasi doppiato la scuderia di Maranello nella classifica costruttori e in quella piloti Hamilton e Bottas hanno già un consistente margine su Vettel e Leclerc, tra l'altro preceduti anche dal pilota della Red Bull Verstappen.

Molti addetti ai lavori criticano l'avvio di stagione del Cavallino Rampante, tra questi anche l'ex team manager e quattro volte campione del mondo Flavio Briatore che in un'intervista a La7 non è stato tenero: "La Ferrari in ritardo? Io non penso che sia una grande novità questa, sono otto anni che la macchina è lenta, Binotto è un grande direttore tecnico, in questo momento qui è stato nominato anche principal, ma credo che in questo modo rischi di non avere il principal e di perdere il direttore tecnico".

Sta facendo discutere anche il nuovo ordine di scuderia che il box Ferrari ha inviato a Leclerc. Vettel, innervosito dalla questione, ha risposto bruscamente ai cronisti: "Non lo so, provate a chiedere a Hamilton. La Mercedes è stata spesso in queste situazioni. Se ho chiesto io di passare? Sentivo di essere più veloce. Mi è stato chiesto se potevo andare più forte e ho detto di sì. Quando sono passato, mi ha sorpreso non riuscire a trovare il ritmo. Un paio di bloccaggi delle ruote mi hanno rallentato. Ma il vero obiettivo era inseguire le Mercedes e a quel punto erano troppo lontane. Due settimane fa Charles in Bahrain era più veloce. È chiaro che ognuno vuole stare davanti all’altro e non è piacevole. Il vero disappunto però è non essere finiti terzo e quarto. Trovo scorretto insistere sulla questione. Dobbiamo cercare di raggiungere le Mercedes e capire perché siamo indietro, piuttosto che preoccuparci del resto".

Binotto ha liquidato così la questione: "Comprendendo questa decisione, Charles dimostra ancora più maturità, anche perché la sua gara come ritmo è stata compromessa ma in quel momento dovevamo provarle tutte per combattere contro le Mercedes. Abbiamo provato a dare spazio a Seb per vedere quale poteva essere il suo passo. I nostri avversari sono stati superiori e bisogna semplicemente ammetterlo. Questo non vuol dire che dobbiamo lasciare Shanghai con troppa delusione, a Baku nella prossima gara le cose potrebbero cambiare ancora".

SPORTAL.IT | 16-04-2019 14:39

Ferrari lenta e Vettel nervoso: Briatore attacca Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...