Virgilio Sport

Fiorentina, Vincenzo Montella cacciato: i possibili sostituti

La società gigliata ha comunicato la decisione nell'aria dopo il crollo contro la Roma

21-12-2019 14:06

Fiorentina, Vincenzo Montella cacciato: i possibili sostituti Fonte: 123RF

Ottavo esonero nella Serie A 2019-2020. La Fiorentina ha infatti comunicato nella mattinata di sabato di aver sollevato Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della prima squadra. Decisiva la sconfitta casalinga per 4-1 contro la Roma nell’anticipo della 17/a giornata, che ha segnato la quinta sconfitta nelle ultime sei partite di campionato. Tra i possibili sostituti Beppe Iachini, Luciano Spalletti, Davide Ballarini e Cesare Prandelli.

Questo il comunicato sul sito ufficiale del club gigliato:

“ACF Fiorentina comunica di aver sollevato Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della Prima squadra.
La decisione del Club arriva al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra.

L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore.

La Fiorentina ringrazia Vincenzo Montella ed il suo staff per l’impegno e la serietà profusi in questi mesi e gli augura i migliori successi professionali per il prosieguo della sua carriera”.

Nessun accenno quindi al nome del successore del tecnico napoletano, che sarà individuato nei prossimi giorni: il campionato della Fiorentina riprenderà il 6 gennaio 2020 alle 12.30 sul campo del Bologna.

Montella lascia la Fiorentina al 14° posto con 8 sconfitte su 17 partite, ma a condannare l’ex allenatore di Roma e Milan è il trend generale dallo scorso 10 aprile, quando fu chiamato al posto di Stefano Pioli, tornando così sulla panchina gigliata dove si era già seduto tra il 2012 e il 2015: appena 5 vittorie in 26 partite, tre delle quali in Serie A, dove ha ottenuto solo 16 punti in 22 partite.

La Fiorentina aveva iniziato male la stagione perdendo le prime due partite di campionato, poi il pareggio contro la Juventus aveva segnato l’inizio della risalita culminato dalle tre vittorie consecutive contro Sampdoria, Milan e Udinese. Poi il nuovo, fatale crollo.

Prima di quella dei viola a saltare in A erano state le panchine di Genoa, Sampdoria, Udinese, Milan e Napoli, oltre al doppio cambio su quella del Brescia.

Secondo le indiscrezioni in pole per la successione c’è Beppe Iachini.

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...