Virgilio Sport

Formula 1, Leclerc assicura: "Abbiamo delle carte che ci possiamo giocare"

"Tutto è possibile ma a Singapore sarà molto dura" ha detto il monegasco.

19-09-2019 17:51

Formula 1, Leclerc assicura: "Abbiamo delle carte che ci possiamo giocare" Fonte: 123RF

“Terza vittoria di fila? Siamo realisti, ci sono curve e pochi rettilinei, le novità dovrebbero aiutarci, ma non al punto di essere competitivi come a Spa e Monza” si è espresso con molta prudenza Charles Leclerc in vista della gara di domenica prossima. 

“A Singapore, però, come in ogni gara tutto è possibile: noi ci crediamo, ma sarà molto più dura. Personalmente mi piace molto e credo che abbiamo delle carte che ci possiamo giocare”.

“Amo tutti i circuiti cittadini e questo non fa eccezione: il fatto che si giri di notte crea un effetto di velocità ancora più vivido. Personalmente mi piace molto. Abbiamo delle parti nuove sulla SF90 che speriamo ci aiutino a colmare il gap dai rivali su questo tipo di circuiti. Il target, come sempre, è puntare più in alto possibile“.

Il monegasco è tornato a parlare del weekend a Monza: “Vincere lì è stato molto difficile, sicuramente è stata la più difficile della mia carriera: ci siamo preparati tanto, ma ho dovuto fare tutti i giri senza errori, davvero complicato, forse è la prima volta che ho avvertito così tanta pressione mentre giravo, però è andata bene. Mi sto prendendo la Ferrari? No, le ultime due gare sono state molto positive ma da inizio stagione mi sono sempre sentito a casa. In Ferrari conoscevo già tanta gente e questo non è cambiato. Ho sempre più confidenza, quando sono arrivato era tutto un sogno, poi l’inizio è stato duro e ora arriviamo qua con due vittorie, fa piacere”.

“Trattandosi di due gare consecutive non c’era stato modo di fare festa in Belgio, mentre dopo il GP d’Italia ho potuto celebrare a Milano e a Monaco, ma soprattutto a Maranello, dove c’è stata la possibilità di abbracciare l’intero team, non solo le persone che vengono ai Gran Premi. Si tratta di oltre mille ragazzi con i quali è stato bello fare un brindisi”.

Sarà la seconda volta a Singapore per Leclerc: “Una cosa che ho imparato dall’anno scorso? Bere durante la corsa, di solito non lo faccio mai e non chiedo nemmeno di avere acqua in macchina. Ma questa volta mi sa che farò ricorso alla borraccia”.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...