,,
Virgilio Sport SPORT

Gattuso: "Montella? Non voglio offenderlo, ma..."

"Per il mio calcio ci vuole gamba, ci vuole forza. Ci vogliono cose così".

Gennaro Gattuso carica il suo Milan, sconfitto a Rijeka e con ancora negli occhi il 2-2 di Benevento: “C’è solo un modo per ripartire: vincere. E non importa come. Giocare col coltello fra i denti. E ai tifosi dico: aiutateci”.

Domenica a San Siro arriva il Bologna: “Ho un grande rispetto nei confronti di Donadoni, uno che se ha qualcosa da dire te lo dice in faccia. Il Bologna è difficile da affrontare, dovremo stare molto attenti. Noi dobbiamo fare la partita, Palacio sta molto bene. Dai miei mi aspetto rabbia, voglia, sappiamo quanto è importante questa gara. Nel calcio ci sono momenti difficili, episodi negativi, ma voglio vedere che al primo schiaffo reagiamo con veemenza, forza. Voglio vedere questo”.

“Voglio parlare di André Silva – puntualizza Ringhio -, dicono che io non sia contento di lui. Io vedo quello che fa in allenamento, e so di che cosa è capace. Se non lo fa in partita, magari è anche colpa mia. Alleno questa squadra da dieci giorni, guardo quello che hanno fatto in carriera i miei giocatori, penso anche a Kalinic, di che cosa è capace. Kessie è forte, Cahlanoglu sa fare cose importanti, non è vero che io abbia detto alla società che lui e André Silva devono andare via. A me piace molto André, così come Cutrone e Kalinic”.

Si torna al 4-3-3: “E’ il segreto di Pulcinella. La difesa a tre, no: i meccanismi non sono perfetti. Poi c’è, il problema della condizione. Io non voglio offendere Montella, e il suo lavoro. Ma per il mio calcio ci vuole gamba, ci vuole forza. Ci vogliono cose così. Noi dobbiamo migliorare tutto, condizione e carattere. Non è un alibi se un giocatore o più giocatori non sono al top. Bisogna migliorare, coprire bene il campo, fare un passo avanti”.

Per Gattuso sarà la prima a San Siro da allenatore: “L’emozione dura un minuto, l’emozione della vittoria è quella che conta, e vale per me e per tutti. E spero che sia così. Poi nel calcio ci sono gli applausi e i fischi, i fischi li ho presi anch’io quando giocavo. E spero che i tifosi ci diano una mano. Abbiamo bisogno di questo. Si gioca ogni tre giorni, c’è bisogno di tutti i giocatori, anziani e giovani, del pubblico, e ripeto: di tutti”.

SPORTAL.IT | 09-12-2017 17:45

Gattuso: "Montella? Non voglio offenderlo, ma..." Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...