,,
Virgilio Sport SPORT

German Pezzella congela il rinnovo

Il capitano della Fiorentina pensa al presente: "Dobbiamo raddrizzare la stagione, il resto non conta".

German Pezzella è stato tra i primi a commentare positivitamente l’approccio avuto da Cesare Prandelli nella sua seconda avventura alla guida della Fiorentina e il tecnico ha a propria volta “ricambiato”, elogiando l’attaccamento alla maglia del capitano dei viola.

Intervistato dal ‘Corriere dello Sport’, Pezzella ha espresso tutta la volontà propria e della squadra di aggiustare una stagione non iniziata al meglio. Al punto da mettere in secondo piano anche la trattativa per il rinnovo del contratto in scadenza nel 2022: “Amo questo club e adoro Firenze, come penso di aver dimostrato – le parole dell’ex difensore del Betis – Questo avvio di stagione non è stato come avremmo voluto, quindi la colpa è stata anche nostra. Siamo noi che scendiamo in campo, noi che abbiamo il dovere di rimettere in sesto una stagione che è comunque ancora all’inizio. Non penso a niente se non a questo, anche il prolungamento di contratto è un discorso che va tenuto fuori. Io da capitano sento l’esigenza di essere esempio. La passione del mister sarà un elemento importante per aiutarci a recuperare posizioni”.

Inevitabile una battuta sulla morte di Diego Maradona, che Pezzella ha ricevuto poco prima della partita di Coppa Italia sul campo dell’Udinese, avversario già tristemente legato per la Fiorentina alla scomparsa di Davide Astori:

“Diego è stato un eroe, quasi un dio. Non solo per me, ma per tutti i miei compatrioti. Nei momenti in cui il nostro Paese aveva bisogno di una gioia, di allegria, lui era il riferimento a cui guardare. Maradona ci ha dato speranza, l’ha regalata a tutti, anche a quelli con minori possibilità. Quando ho saputo la notizia non riuscivo a crederci. Ma Diego resterà per sempre in ogni situazione legata al calcio, non solo in Argentina ma nel mondo”.

OMNISPORT | 28-11-2020 11:48

German Pezzella congela il rinnovo Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...