SPORT
  1. Home
  2. CALCIO

Ghoulam, terzino dei sogni per Ancelotti

A quasi un anno dal primo infortunio l’algerino è tornato ad allenarsi in gruppo: ecco perché può diventare una colonna del nuovo Napoli

Caro Faouzi, dove eravamo rimasti? A quasi un anno dal primo infortunio, Ghoulam è tornato ieri a lavorare in gruppo con i compagni di squadra del Napoli e lo staff di Carlo Ancelotti sta seriamente valutando l’ipotesi di portare l’algerino in panchina per la prossima gara di campionato, in casa dell’Udinese. Ghoulam scalpita, il terzino sinistro non vede l’ora di tornare in campo e riprendere a spingere sulla fascia, così come aveva fatto all’inizio della scorsa stagione, quando sembrava avesse compiuto il salto di qualità definitivo, trasformandosi in uno degli esterni migliori d’Europa.

PERCORSO INTERROTTO. Prima del crack al legamento crociato del ginocchio, avvenuto il 1 novembre nel match di Champions League perso dal Napoli di Sarri al San Paolo contro il Manchester City (2-4), Ghoulam aveva collezionato numeri straordinari, totalizzando nelle prime 17 gare stagionali tra campionato ed Europa 5 assist e 2 gol, uno dei quali da tre punti sul campo della Spal. Prima di allora, l’esterno algerino non aveva mai trovato la porta con la maglia del Napoli. La storia, dopo, è nota: la fatica per accorciare i tempi del rientro, il nuovo infortunio (stavolta la frattura della rotula), la stagione finita, i se e i ma dei tifosi azzurri. Sono stati molti, infatti, a pensare che con Ghoulam in campo il campionato del Napoli sarebbe finito diversamente. Storia vecchia ormai, gli azzurri hanno cambiato allenatore ma non hanno perso le proprie ambizioni. E non le ha perse Ghoulam, che ora vuole riprendersi un ruolo centrale all’interno del Napoli di Ancelotti, favorito dall’idea che il tecnico emiliano ha del ruolo di terzino.

PERFETTO PER ANCELOTTI. Ghoulam ha tecnica, forza, capacità di spingere, duettare nello stretto con i compagni e crossare con precisione: qualità che possono essere esaltate dal gioco di Ancelotti. Nel suo 4-4-2 atipico l’esterno di centrocampo si accentra per lasciare la corsia esterna libera al terzino, che gioca altissimo: un giocatore come Ghoulam, al meglio della sua condizione, può diventare determinante in tale contesto, specie nelle gare in cui, al centro dell’area, Ancelotti dovesse schierare Milik, terminale perfetto per i cross teleguidati dall’algerino. Fino ad ora, Ancelotti ha già schierato tre giocatori nel ruolo di terzino sinistro: Mario Rui, ovviamente, ma anche Luperto e Hysai. Sono in pochi, però, a pensare che, una volta ristabilitosi completamente, Ghoulam non torni padrone della fascia sinistra del Napoli.

SPORTEVAI.IT | 11-10-2018 11:03

Ghoulam, terzino dei sogni per Ancelotti Fonte: ANSA

SPORT TREND