,,
Virgilio Sport SPORT

Goleade pazzesche di Milan e Atalanta: italiane tutte qualificate

Vittorie da urlo per rossoneri e orobici in Europa League.

Tutte qualificate le tre italiane al termine della quinta giornata della fase a gironi di Europa League. Dopo la Lazio, già sicura del primo posto nel suo gruppo da settimane, strappano il pass per i sedicesimi di finale anche il Milan, che rifila cinque reti in casa all’Austria Vienna, e l’Atalanta, che domina in Inghilterra e piega con lo stesso risultato l’Everton.

Milan-Austria Vienna 5-1
21′ Monschein (A), 27′ Rodriguez (M), 36′ Silva (M), 42′ Cutrone (M), 70′ André Silva (M), 93′ Cutrone (M)

Avvio a rilento dei padroni di casa, che non riescono ad alzare il ritmo nei minuti iniziali della partita.

Al 21′ gli austriaci passano in vantaggio nel modo più incredibile: Monschein prima salta come un birillo Donnarumma, uscito incautamente dall’area, poi fa partire un debole diagonale che viene clamorosamente lisciato da Bonucci in scivolata. La palla scivola in rete tra lo stupore di San Siro.

Lo svantaggio ha l’effetto di un elettroshock per il Diavolo, che reagisce e ribalta rapidamente il risultato: al 27′ Rodriguez pareggia i conti da pochi passi sul cross di Borini, al 36′ André Silva  segna un gol di rapina sugli sviluppi di una punizione, al 42′ i meneghini prendono il largo con Cutrone, che sfrutta un suggerimento di un ottimo Borini per segnare il tris.

Solo Milan nella ripresa: Bonucci (che vuole rifarsi), Borini, Cutrone e Musacchio vanno vicini al poker. Il risultato è in ghiaccio e Montella fa rifiatare alcune pedine in vista del campionato. Al 70′ André Silva segna il 4-1 grazie a una papera di Pentz, che inciampa facendo passare il diagonale del portoghese. Allo scadere c’è gloria di nuovo per Cutrone, che firma il 5-1.

Everton-Atalanta 1-5
12′ Cristante (A), 63′ Cristante (A), 71′ Sandro (E), 86′ Gosens (A), 88′ Cornelius (A), 92′ Cornelius (A)

Non partono male gli inglesi, ma la squadra di Gasperini colpisce alla prima occasione buona: al 12′ Castagne serve in area Cristante che insacca da pochi passi. Rooney e compagni reagiscono ma la Dea si difende strenuamente: la squadra di Liverpool crea occasioni con gli spunti personali di Mirallas e Sandro Ramirez, mentre al 38′ Toloi è decisivo nel respingere sulla linea il tiro a botta sicura di Davies.

Grandi emozioni ad inizio ripresa: l’Atalanta accelera e si procura un calcio di rigore grazie a un fallo su Cristante. Gomez si fa parare il penalty da Robles, poi Freuler e Petagna sprecano. I nerazzurri (che perdono Masiello per infortunio) continuano ad attaccare e sfiorano il raddoppio in altre due occasioni , prima di trovarlo al 63′ con Cristante. L’ex Milan su angolo di Gomez colpisce di nuca e trova lo 0-2 che chiude i conti e il discorso qualificazione.

La partita sembra chiusa ma l’Everton la riapre con un lampo di Sandro Ramirez, gli orobici tengono i ritmi bassi e nel finale, complice il tracollo britannico, realizzano la terza, la quarta e addirittura la quinta marcatura con Gosens e Cornelius (doppietta).

SPORTAL.IT | 23-11-2017 23:05

Goleade pazzesche di Milan e Atalanta: italiane tutte qualificate Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...