,,
Virgilio Sport SPORT

Guardiola alla Juventus, il Manchester City dice la sua

La possibilità di non disputare la Champions League ha alimentato le indiscrezioni sull'arrivo del tecnico a Torino.

Dopo il comunicato ufficiale del Manchester City, l'amministratore delegato della società Ferran Soriano ha detto la sua sulla decisione della UEFA di vietare la partecipazione alla Champions League ai citizen per i prossimi due anni: "I tifosi possono essere sicuri di due cose: il primo è che le accuse sono false, il secondo è che faremo tutto il possibile per dimostrarlo. Abbiamo collaborato. Abbiamo fornito le prove, ma la Camera investigativa del FFP ha fatto affidamento più sulle e-mail rubate fuori contesto rispetto a tutte le altre prove che abbiamo fornito. Questa non è giustizia, ma politica" le sue parole alla tv ufficiale del club.

La stangata della UEFA ha alimentato le voci sul possibile approdo di Guardiola alla Juventus, che lo corteggia da diverso tempo, ma Soriano assicura: "Ovviamente Pep è stato tenuto informato, ma questo non è qualcosa a cui lui può rispondere. È concentrato sul calcio, si sta concentrando sulla gara, la gara di oggi, quella di domani e delle prossime settimane. Così anche i giocatori. Sono calmi, concentrati e questa questione è più una questione di affari, una questione legale che una questione di calcio".

"Stiamo ovviamente cercando una risoluzione anticipata attraverso un processo accurato e un processo equo, quindi la mia migliore speranza è che questo sia finito prima dell'inizio dell'estate e fino ad allora per noi, è tutto come al solito.In definitiva, in base alla nostra esperienza e alla nostra percezione, tutto questo sembra riguardare meno la giustizia e più la politica".

"Il proprietario non ha messo soldi in questo club che non sono stati correttamente dichiarati. Siamo una squadra di calcio sostenibile, siamo redditizi, non abbiamo debiti, i nostri conti sono stati esaminati molte volte, dai revisori dei conti, dai regolatori, dagli investitori e questo è perfettamente chiaro. Abbiamo collaborato. Abbiamo consegnato un lungo elenco di documenti a supporto che riteniamo prove inconfutabili che le affermazioni non siano vere. E' stato difficile perché lo abbiamo fatto nel contesto delle informazioni trapelate ai media nel contesto di sentire che ogni passo del cammino, ogni impegno che avevamo, sentivamo di essere considerati colpevoli prima ancora che qualcosa fosse discusso". 

"Ma alla fine, questo è un stato un processo avviato dall'interno, quindi perseguito e poi giudicato da questa camera del FFP della UEFA. Abbiamo fornito le prove, ma questa Camera investigativa del FFP ha fatto affidamento più sulle e-mail rubate fuori contesto rispetto a tutte le altre prove che abbiamo fornito su ciò che è effettivamente accaduto e penso che sia normale che ci sentiamo come ci sentiamo" ha concluso Ferran Soriano.

Calciomercato 2019, le trattative e gli scambi di oggi in diretta LIVE

SPORTAL.IT | 19-02-2020 16:43

Guardiola alla Juventus, il Manchester City dice la sua Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...