Guida al Mondiale 2019 di Formala 1: piloti e scuderie

By Virgilio Sport

Pubblicato il 14 marzo 2019

Immagine ANSA

Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1

Il campione del mondo in carica, 5 titoli in carriera. E' lui l'uomo da battere, ancora, senza dubbio, dritto verso il record di Schumacher (7)

Immagine ANSA

Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1

Fido scudiero di casa Mercedes, aspetta, se lo avrà, il via libera per togliersi qualche soddisfazione

Immagine ANSA

Sebastian Vettel, Ferrari SF90

Ora o mai più. Vettel sa che non può più sbagliare specie dopo gli errori dello scorso anno. La sua Ferrari sembra quella buona

Immagine ANSA

Charles Leclerc, Ferrari

Dopo un anno di apprendistato in Sauber, ecco il grande salto per il francesino su cui tanto punta la Ferrari. Sarà competitivo da subito?

Immagine ANSA

Max Verstappen, Red Bull Racing RB15

Per molti sarà il terzo incomodo nel Mondiale. Sempre veloce, tanto talento, il campione del futuro vuole respirare aria di titolo

Immagine ANSA

Pierre Gasly, Red Bull Racing

Ha fatto vedere un buon potenziale lo scorso anno in Toro Rosso. Ora in un top team ha la sua grande occasione in F1

Immagine ANSA

Daniel Ricciardo, Renault Sport F1 Team

Di fatto messo alla porta dalla Red Bull, l'australiano riparte dalla Renault per fargli fare il salto definitivo di qualità. Lui è di certo un vincente

Immagine ANSA

Nico Hulkenberg, Renault F1 Team

Usato sicuro. Da sempre una sicurezza anche se gli è sempre stato negato un top team, spera che la Renault lo diventerà

Immagine ANSA

Sergio Perez, Racing Point RP19

Tante incognite intorno alla nuova Force India nata sulle ceneri dello scorso anno. Una certezza è proprio il pilota messicano

Immagine ANSA

Lance Stroll, Racing Point

Per molti, quasi tutti, è il figlio di papà che quest'anno corre nella scuderia rilevata proprio dal padre. Deve togliersi questa etichetta in pista

Immagine ANSA

Romain Grosjean, Haas F1 Team VF-19

A volte veloce, a volte combinaguai, il ginevrino dovrà tenere alti gli standard della Haas

Immagine ANSA

Kevin Magnussen, Haas F1 Team

Non sempre costante è ad un anno di svolta nella sua carriera in F1

Immagine ANSA

Kimi Raikkonen, Alfa Romeo Racing C38

C'è tanta curiosità per l'esordio di Iceman sulla vecchia Sauber dopo tanti anni di Ferrari

Immagine ANSA

Antonio Giovinazzi, Alfa Romeo Racing

Finalmente un pilota italiano torna stabilmente in F1, Antonio dovrà cogliere questa occasione e chissà tenersi aperte le porte per un futuro in rosso

Immagine ANSA

Carlos Sainz Jr., McLaren MCL34

Lo spagnolo raccoglie, in tutto per tutto l'eredità di Alonso. Sarà all'altezza ma soprattutto che Mclaren sarà la sua?

Immagine ANSA

Lando Norris, McLaren

Su di lui la McLaren ha puntata tanto togliendo il posto a Vandoorne. Secondo in F2 lo scorso anno

Immagine ANSA

Daniil Kvyat, Scuderia Toro Rosso STR14

Il pilota russo torna in F1 dalla porta principale, ancora in Toro Rosso dopo un anno nel purgatorio in FE

Immagine ANSA

Alexander Albon, Scuderia Toro Rosso

Un po' una incognita questo pilota inglese di origini tailandesi promosso dalla F2 dove non aveva entusiasmato più di tanto

Immagine ANSA

Robert Kubica, Williams FW42

La F1 riabbraccia il ritorno del pilota polacco dopo l'incidente al braccio nel 2011. Sarà difficile fare la differenza con questa Williams ma rivederlo in griglia sarà già bello

Immagine ANSA

George Russell, Williams

Di certo è il profilo più interessante tra gli esordienti in F1. Di proprietà Mercedes ha vinto il Mondiale F2 lo scorso anno.

Immagine ANSA