,,
Virgilio Sport SPORT

Higuain premia Sarri: la Juventus batte l'Inter ed è capolista

A San Siro finisce 2-1 per i bianconeri: dopo il gol di Dybala e il rigore di Lautaro Martinez decide il Pipita, entrato nella ripresa.

Una bellissima Inter-Juventus viene vinta dai bianconeri con il punteggio di 2-1, un risultato che permette alla squadra di Maurizio Sarri di confezionare il sorpasso sulla rivale di sempre e di tornare in testa alla serie A. Partita sbloccata da Paulo Dybala dopo appena 5 minuti, pareggio di Lautaro Martinez con un rigore al 20′ e il gol decisivo è firmato da Gonzalo Higuain all’81’: è stata la mossa di Sarri, che si gioca la carta del Pipita a partita in corso.

Al momento dell’annuncio delle formazioni c’è infatti la sorpresa: Sarri non sceglie Higuain ma Dybala come titolare a fianco di Cristiano Ronaldo. E la Joya, che nel corso dell’estate sembrava potersi vestire di nerazzurro in caso di scambio con Mauro Icardi, diventa presto protagonista: il gol che sblocca il punteggio viene infatti firmato al 5′ proprio da Dybala, che con un gran sinistro beffa sia Skriniar (che si fa passare il pallone sotto le gambe) che Handanovic.

Il gol subito a freddo sembra tramortire l’Inter, che già al 9′ potrebbe crollare: Cristiano Ronaldo trova infatti lo spazio per il tiro, ma il suo bolide si stampa contro la traversa. Dall’altra parte l’Inter si affida soprattutto a Lukaku, che però in ben due occasioni pecca di egoismo non servendo Sensi. Improvvisamente, però, un altro episodio cambia tutto: su un cross dalla destra di Barella al 20′la palla carambola sul braccio di De Ligt e Lautaro Martinez, Rocchi assegna il rigore e il Var gli dà ragione. Sul dischetto lo stesso Lautaro è di ghiaccio e trasforma.

La partita diventa bellissima e si susseguono occasioni da una parte e dall’altra: Cristiano Ronaldo impegna Handanovic, Szczesny vola sul potente diagonale dello scatenato Lautaro, poi CR7 riesce a battere Handanovic ed esulta alla sua maniera. Il gol però non c’è: Dybala, autore del passaggio decisivo, era in fuorigioco di rientro. Altra chiamata perfetta di Rocchi.

Nel finale di primo tempo continua ad essere la Juve a cercare il gol, così come a inizio ripresa: Bernardeschi e Dybala impegnano Handanovic, quindi all’ora di gioco entra in campo Higuain al posto di Bernardeschi.

L’ingresso obbligato di Vecino per Sensi infortunato sembra portare benefici all’Inter: proprio l’uruguaiano prima serve Lukaku che cade in area sul contatto con Bonucci (per Rocchi non c’è niente), quindi colpisce un palo aiutato da una deviazione di De Ligt.

La mossa di Sarri si rivela però azzeccata: all’81’ Pjanic mette in moto l’asse tra Ronaldo e Bentancur, nello spazio si infila Higuain che silura Handanovic e riporta la Juve in vantaggio.

Finale al cardiopalma: Szczesny salva su Vecino, Politano non riesce a trovare il pallone del nuovo pareggio. E l’Inter si ferma sul più bello, con la Juve che le passa davanti.

SPORTAL.IT | 06-10-2019 22:53

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...