Virgilio Sport

MotoGp, svolta Iannone: spunta la prova che può scagionarlo

Il centauro dell'Aprilia resta sospeso.

Pubblicato:

MotoGp, svolta Iannone: spunta la prova che può scagionarlo Fonte: 123RF

La Federazione Motociclistica Internazionale ha confermato la sospensione di Andrea Iannone, pilota dell’Aprilia Racing Team Gresini, dopo l’audizione di martedì. “Il procedimento è ancora in corso fino a quando non viene presa una decisione – fa sapere la FIM -. Il signor Andrea Iannone rimane provvisoriamente sospeso fino ad allora ed è quindi escluso dalla partecipazione a qualsiasi competizione motociclistica o attività correlate fino a un ulteriore avviso”.

Il pilota dell’Aprilia era stato trovato positivo a un controllo antidoping, quando in un campione delle sue urine del 3 novembre 2019 erano state trovate tracce di steroidi anabolizzanti.  La FIM, alla luce delle nuove prove, ha deciso di rimandare la decisione definitiva. Il centauro salterà i test di Sepang in programma dal 7 al 9 febbraio.

A parte l’amarezza di dover saltare i primi test importanti della stagione, il rinvio della FIM ridà speranza al motociclista di Vasto: tra le nuove prove che hanno spiazzato l’accusa c’è l’esame del capello presentato dalla difesa, che secondo indiscrezioni dimostrerebbe che Iannone è “pulito” da settembre 2019. Un dato che contrasterebbe l’analisi del campione di urina prelevato a Sepang due mesi dopo.

L’esame del capello che lo scagionerebbe, riporta Sportmediaset, è stato svolto  dal Centro Antidoping Regionale “A Bertinaria” di Torino, ed è in grado di individuare la presenza di sostanze all’interno del metabolismo umano diversi mesi prima del prelievo. Entro 10 giorni verrà resa nota la sentenza che deciderà il futuro della carriera di Iannone.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Napoli - Frosinone

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...