SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. CALCIO ESTERO

Ibra in lutto, muore l'amico fraterno

L'ex promessa Labinot Harbuzi, cresciuto nel Malmoe insieme a Zlatan, scompare a 32 anni a causa di un arresto cardiaco.

Una tragedia scuote il calcio internazionale. All’età di 32 anni è infatti scomparso Labinot Harbuzi, ex attaccante del Malmoe, promessa del calcio svedese e amico di lunga data di Zlatan Ibrahimovic.
Harbuzi è morto improvvisamente a causa di un arresto cardiaco. Secondo la ricostruzione del 'Sun', l’ex giocatore è stato rinvenuto privo di conoscenza in casa dal padre, che ha tentato di rianimarlo con un massaggio cardiaco in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, ma tutto è stato vano.

L’ultimo ad aver visto Labinot è stato l’amico Pawel Cibicki, attaccante svedese di origini polacche del Leeds, ora in prestito al Molde, anch’egli cresciuto nel Malmoe, che ha raccontato incredulo come Harbuzi stava benissimo solo poche ore prima della tragedia.

Di origini kosovare, lo sfortunato ex giocatore, di ruolo centrocampista, è stato una promessa mai esplosa del tutto del calcio internazionale: nel 2001 era stato inserito da Don Balon nella lista dei migliori talenti internazionali, insieme a giocatori come Antoine Griezmann, Douglas Costa, Philippe Coutinho e Gareth Bale, ma la sua carriera non è purtroppo mai decollata neppure dopo il trasferimento al Feyenoord, che lo prelevò dal Malmoe all’età di 15 ani, senza però mai farlo esordire in prima squadra, cedendolo in prestito alla società satellite dell’Excelsior.

A piangere la sua scomparsa è proprio Zlatan Ibrahimovic, con il quale Harbuzi aveva condiviso gli inizi nel settore giovanile del Malmoe: l’ex attaccante di Juventus, Inter e  Milan, pur di cinque anni più anziano di Labinot, aveva legato con il compagno che aveva conosciuto nella stagione 2000-2001, l’ultima giocata in Svezia prima del trasferimento di Ibra all’Ajax. Zlatan nel 2009 aveva pubblicamente elogiato Harbuzi per le sue qualità tecniche, profetizzandogli una luminosa carriera anche nella Nazionale maggiore.

Harbuzi si era però fermato alle rappresentative giovanili, dall’Under 17 fino all’Under 21, selezione con cui aveva disputato sei partite partecipando all’Europeo di categoria del 2009, chiuso al terzo podto, per poi perdersi negli ultimi anni di carriera tra la Turchia, trascorrendo tre anni al Gençlerbirliği, e le serie minori svedesi. Nel 2016 aveva chiuso la carriera in Malesia, al Melaka United. Chissà che questa tragedia non possa influire sulla decisione di Ibra, tentato dalla possibilità di chiudere la carriera proprio al Malmoe dopo la fine dell'esperienza ai Los Angeles Galaxy.

SPORTAL.IT | 12-10-2018 20:15

Ibra in lutto, muore l'amico fraterno Fonte: Getty Images

SPORT TREND