Virgilio Sport

Ibrahimovic vuole il Milan, ecco il segnale

Entrano nel vivo i contatti tra Mino Raiola e la società: lo svedese pronto ad accettare un contratto di sei mesi.

20-11-2018 10:40

Ibrahimovic vuole il Milan, ecco il segnale Fonte: 123RF

I contatti vanno avanti sottotraccia ormai da tempo e l’ottimismo è sempre più diffuso. Il ritorno al Milan di Zlatan Ibrahimovic già a partire da gennaio è una possibilità sempre più concreta, anche se ufficialmente non ne parla nessuno. Anzi, interrogati a proposito qualche settimana fa, gli interessati hanno provato a depistare: il dt Leonardo aveva ammesso che la tentazione c’era stata in estate, mentre Mino Raiola aveva parlato di “pista non calda”, pur non escludendo il suggestivo remake di un film al quale, come ricordato spesso in queste settimane dallo stesso Ibra, era stato lo stesso Milan a porre i titoli di coda con quella cessione per motivi di bilancio al Paris Saint-Germain dell’estate 2012 che di fatto chiuse con qualche anno d’anticipo l’epopea berlusconiana, se è vero che da quel giorno il Diavolo ha vinto solo una Supercoppa Italiana disputando e perdendo due finali di Coppa Italia contro la Juventus.

Adesso però il film può ripartire davvero e pazienza se il secondo tempo sarà meno glorioso del primo. Le parti si conoscono e sanno di non potersi chiedere a vicenda di tornare ai fasti di un tempo: Ibrahimovic sa che questo Milan può solo lottare per un posto in Champions e il Milan sa che al fuoriclasse svedese non si può chiedere un rendimento come quello che risultò decisivo per la conquista dello scudetto del 2011. La voglia di Milan dello svedese però è talmente forte che anche l’ultimo, possibile ostacolo della trattativa sta per cadere, se è vero che l’attaccante è pronto ad accontentarsi di un contratto di sei mesi, a dispetto delle indiscrezioni che davano la società e Raiola divise dalla durata della nuova avventura.

Consapevole, come sempre, dei propri mezzi, Ibra è convinto che la conferma per un’ulteriore stagione, forse l’ultima della carriera, potrà guadagnarsela sul campo, magari con i gol utili per riportare la squadra in Champions e per spazzare via le voci secondo cui sarebbe incompatibile con Higuain o toglierebbe spazio a Cutrone. Tutto quindi sembra volgere affinché il gennaio 2019 sia il mese del ‘Grande Ritorno’. La multa che si aspetta il Milan dall’Uefa è già prevista, nell’ordine di una ventina di milioni, e già accantonata in bilancio, così come non preoccupa il rischio di non poter inserire Ibrahimovic nella lista per l’Europa League. Quanto all’ingaggio, un budget di due milioni per la seconda parte della stagione è alla portata della società, poi a giugno si discuterà l’eventuale rinnovo. È quasi tutto pronto, quindi. Tra poco toccherà a Gattuso gestire l’abbondanza in attacco…

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...