,,
Virgilio Sport SPORT

Il medico della Lazio: "Alcuni test Uefa sono dubbi"

Il coordinatore dello staff medico della Lazio, Stefano Rodia, ha spiegato: “Ci sono delle criticità, faremo altri approfondimenti”.

Sarà una Lazio fortemente rimaneggiata, quella che scenderà in campo contro il Brugge nella seconda giornata della fase a gironi della Champions League. Come è noto infatti, Simone Inzaghi potrà contare solo su dodici uomini della prima squadra, mentre i vari Immobile, Luis Alberto, Strakosha, Luiz Felipe, Lazzari, Lucas Leiva, Djavan Anderson, Escalante, Radu, Armini e Cataldi non sono stati inseriti nella lista dei convocati.

Negli ultimi giorni si è infatti parlato del timore di un vero e proprio focolaio da Covid-19 sviluppatosi a Formello, cosa questa che avrebbe portato ad allungarsi a dismisura la lista degli indisponibili.

A fare il punto della situazione e a spiegare come stanno realmente le cose, è stato il coordinatore dello staff medico biancoceleste Stefano Rodia. “La squadra è stata sottoposta a tamponi a due giorni dalla sfida di Champions, così come stabilito dai protocolli UEFA. Dai test di venerdì sono emerse alcune criticità, di cui alcune dubbie. Nonostante questo, la società ha subito messo in isolamento tali casi presso il proprio domicilio, per poi effettuare nei prossimi giorni degli accertamenti”.

La situazione in casa Lazio sarà quindi più chiara solo dopo gli approfondimenti del caso. “Abbiamo tutelato noi stessi e i nostri tesserati. Li sottoporremo ad ulteriori approfondimenti che chiariranno la situazione La società ha deciso di predisporre l’isolamento per queste criticità, mentre i giocatori convocati sono tutti arruolabili”.

OMNISPORT | 28-10-2020 18:57

Il medico della Lazio: "Alcuni test Uefa sono dubbi" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...