Virgilio Sport

Ilaria D'Amico lascia il calcio dopo la Champions

La compagna di Buffon si occuperà di altro per Sky

12-08-2020 09:14

Ilaria D'Amico lascia il calcio dopo la Champions Fonte: ANSA

Per quasi 18 anni è stato il volto femminile del calcio su Sky: signora e padrona degli studi televisivi, amatissima da quasi tutti soprattutto all’inizio della sua carriera ma ora Ilaria D’Amico dice stop col pallone. Gli basta parlarne con il compagno Buffon. Dopo tante gioie (e qualche gaffe) la showgirl annuncia la svolta in un’intervista al Corriere della Sera: “Finita la Champions volterò pagina: avrei potuto continuare per sempre, è una macchina che conosco benissimo. Ma voglio rodarne una nuova. Avrebbero potuto viaggiare in parallelo? L’ho L’ho fatto per anni ma non potrei ora. Voglio puntare su un solo obiettivo e andare fino in fondo».

Ilaria D’Amico rivela il suo nuovo programma

Ilaria D’Amico ha già delle idee: «Complice la volontà di Sky di sperimentare nell’informazione, l’idea è una prima serata che si occupi di attualità e che diventi un appuntamento fisso. Appena ne abbiamo parlato, in azienda, ho sentito il richiamo della foresta: mi ha aiutata ad uscire dalla mia confort zone, voglio immergermi in queste nuove realtà social, un tema che mi interessa molto: sarà che sono a contatto diretto con dei pre adolescenti ma vedo quanto sono importanti».

Ilaria D’Amico traccia un bilancio della carriera

Ne ha vinte tante di sfide la D’Amico: «Penso alla soddisfazione per essere andata oltre i cliché. Ho sentito molto presto il rispetto da parte di un mondo che è quasi esclusivamente maschile: sono andati oltre il fatto che fossi una donna».

«Ero una giornalista che metteva in campo con fermezza la sua professionalità. Penso che questo abbia contribuito a sdoganare la presenza femminile in certi ambiti. Penso alla prima diretta, che era poi anche la prima diretta di Sky, con Sky Calcio Show: era il giorno del mio compleanno, il 30 agosto del 2003. Mi ero preparata una valanga di appunti, ero entrata in studio con una specie di tesi di laurea, tanto che in seguito mi vietarono di consultare l’archivio»

Ilaria D’Amico ricorda l’incontro con Gigi Buffon

Infine l’incontro con Buffon: «Quello che ha portato alla nostra storia, in realtà, è arrivato dopo, a un evento benefico. L’idea che mi ero fatta negli anni, durante le dirette televisive era diversa: lo reputavo un campione gigantesco, ma non lo avevo capito umanamente…Cosa ha detto della mia scelta? Come in ogni momento fondamentale della mia vita, Gigi è un supporter. Sa ascoltare i miei bisogni e sostiene le nuove scelte».

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...