,,
Virgilio Sport SPORT

Immobile segna, Ibrahimovic incanta: Lazio e Milan volano ancora

La Lazio batte il Brescia per 2-0, lancia Ciro Immobile verso la Scarpa d’Oro e lancia la sfida a Inter e Atalanta: per il secondo posto tornano prepotentemente in corsa anche i biancocelesti. Inarrestabile anche il Milan, che fa 4-1 sulla Sampdoria nel nome di Zlatan Ibrahimovic. Nelle zone basse della classifica è pesante il tonfo del Genoa sul campo del Sassuolo (5-0), anche perché il Lecce fa sua la trasferta con l’Udinese (2-1). Il Verona fa 3-0 con la già retrocessa Spal.

SAMPDORIA-MILAN 1-4

Un Milan, come detto, che continua a volare e si aggrappa a uno Zlatan Ibrahimovic sempre più trascinatore e mattatore assoluto. Lo dimostra la partita di Marassi, dominata dai rossoneri che strapazzano una malcapitata Sampdoria sin dai primissimi minuti. Il vantaggio arriva infatti al 4′, quando Rebic è immarcabile a sinistra e poi serve un pallone perfetto per la poderosa incornata di Ibrahimovic.

I rossoneri continuano ad attaccare e sfiorano il pareggio con Theo Hernandez, Calabria e Rebic. I blucerchiati si vedono con Depaoli, che non spaventa Donnarumma, ma è ancora Ibrahimovic a sfiorare il raddoppio. Che arriva al 54′, quando lo svedese crea e Calhanoglu finalizza, tutto di testa. Il Var convalida e lo scatenato Ibrahimovic triplica al 58.

Nel finale i liguri provano quantomeno a segnare il gol della bandiera: non ci riesce dal dischetto Maroni, che si fa parare un rigore da Donnarumma. Così è Askildsen all’88’ ad andare a segno in contropiede, ma a tempo scaduto Rafael Leao cala il poker.

LAZIO-BRESCIA 2-0

Missione compiuta per la Lazio, che batte il Brescia con un gol per tempo e si riporta a 78 punti (gli stessi dell’Atalanta terza, uno in meno dell’Inter seconda). E non è tutto, perché il gol di Ciro Immobile nella ripresa vale il -1 nei confronti di Gonzalo Higuain e dei suoi 36 gol in campionato realizzati nel 2016.

La partita si sblocca al 17′, grazie all’irresistibile serpentina di Correa, lanciato nello spazio proprio da Immobile. Il Brescia resta in partita e prova a costruire qualche azione. Soprattutto però non si fa segnare dalla Lazio, nonostante le tante occasioni biancocelesti. Che però colpisce all’83’. Lo fa con il suo bomber Immobile, servito proprio dall’ispiratissimo Correa.

VERONA-SPAL 3-0

I gialloblù cancellano la débacle contro la Lazio travolgendo la formazione di Di Biagio, ora certa di chiudere il campionato all’ultimo posto. Non c’è storia al “Bentegodi”, gara a senso unico e decisa già nel primo tempo da una doppietta di Samuel Di Carmine, che segna al 7’ e all’11’, rispettivamente di testa su cross di Lazovic e poi in girata su invito di Dimarco. Ad inizio ripresa tris di testa di Faraoni su angolo dello stesso Dimarco.

SASSUOLO-GENOA 5-0

Clamorosa disfatta del Grifone, che vede ridursi a un solo punto il vantaggio sul Lecce terzultimo: tutto si deciderà all’ultima giornata. La squadra di Nicola è travolta dai neroverdi che si congedano al meglio per questa stagione dal Mapei Stadium salendo a 51 punti. Gara già decisa nel primo tempo: al 26’ la sblocca Traorè, al 40’ sinistro a giro di Berardi per il 2-0. Nella ripresa sale in cattedra il bomber Caputo, che dopo due tentativi a vuoto fa il tris a metà tempo approfittando di un errore della difesa del Genoa e poi il 5-0 al 32’ su assist del neo-entrato Haraslin. In mezzo, al 29’, il momentaneo 4-0 di Raspadori, entrato in campo da pochi secondi. Ora il Genoa dovrà vincere contro il Verona per non dipendere dal Lecce.

UDINESE-LECCE 1-2

Vittoria della speranza per la squadra di Liverani, che si porta a -1 dal Genoa e che nell’ultima giornata ospiterà il Parma. Decide un gol di Lapadula a nove dalla fine. I friulani, già salvi, si erano portati in vantaggio al 36’ con un colpo di testa di Samir su angolo di De Paul, dopo che Okaka e lo stesso argentino avevano sprecato l’occasione per l’1-0. Il pari arriva però già al 40’ con un rigore di Mancosu, concesso per un fallo di mano in area di Becao. Nel secondo tempo il Lecce non riesce a cambiare passo e rischia ancora, ma De Paul ha le polveri bagnate. Poi il guizzo di Lapadula, improvviso, che riapre tutto.

OMNISPORT | 29-07-2020 21:41

Immobile segna, Ibrahimovic incanta: Lazio e Milan volano ancora Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...