,,
Virgilio Sport SPORT

Dybala da urlo, la Juve piega la Lazio al 93'

La squadra bianconera, poco brillante, trova la rete che vale la vittoria al 93' e resta così incollata al Napoli

La Juventus ringrazia Paulo Dybala e piega la Lazio per 1-0 al 93′ nell’anticipo del sabato della 27esima giornata di serie A. La squadra bianconera, poco brillante, trova la rete che vale la vittoria al 93′ grazie a un guizzo pazzesco dell’argentino e resta così incollata al Napoli, impegnato stasera in casa contro la Roma.

Primo tempo in equilibrio, tatticamente ben giocato dalle due formazioni ma con poche occasioni. La Juve senza Higuain (infortunato), Alex Sandro, Douglas Costa e Chiellini (risparmiati per il Tottenham) si presenta con un 3-5-2 adattato: i bianconeri faticano a sviluppare gioco e a fare male i biancocelesti, se non con i calci piazzati. Al 9′ proprio su punizione Pjanic innesca Mandzukic che incorna alto sopra la traversa.

La Lazio manovra meglio il pallone ma i suoi tentativi si infrangono contro l’attenta difesa dei padroni di casa. Buffon è in ogni caso decisivo due volte, al 20′ su un colpo di testa di Milinkovic-Savic e al 24′ su conclusione dalla distanza di Luis Alberto. Anche Immobile scalda i guanti al portierone azzurro. Allegri vede i suoi un po’ in affanno e decide di tornare al 4-3-3, con Lichtsteiner in una anomala posizione avanzata con Dybala e Mandzukic. Nel finale di tempo i padroni di casa si fanno rivedere dalle parti di Strakosha con Khedira, che di destro sugli sviluppi di un corner spedisce a lato.

Ripresa, la partita resta tesa e bloccata. Squadre molto corte, lo spazio per giocare è poco e c’è molta confusione in campo. Allegri al 56′ scopre la carta Douglas Costa, dentro per Lichtsteiner: la Juve però continua a soffrire l’intensità del centrocampo della Lazio, che non permette a Pjanic di sviluppare il suo abituale gioco. Al 62′ Immobile reclama un rigore per un intervento davvero al limite di Benatia: l’arbitro Banti lascia correre. Al 66′ Dybala dopo una bella serpentina viene murato al momento del tiro da Luiz Felipe.

L’asso nella manica di Simone Inzaghi è invece Felipe Anderson, dentro al 70′ per Luis Alberto. Allegri risponde togliendo uno stanco Mandzukic per Alex Sandro, inaugurando così il tridente leggero Douglas Costa-Dybala-Alex Sandro.

La Juve guadagna campo dopo la mezz’ora, mentre la Lazio, appesantita dai 120′ in Coppa Italia contro il Milan, incomincia a soffrire soprattutto a centrocampo e lascia più spazio ai bianconeri, che in ogni caso non sono in grado di creare pericoli. Inzaghi toglie Immobile per Caicedo, nel finale i padroni di casa dopo aver rifiatato tornano all’attacco.

La partita sembra ormai avviata sullo 0-0, ma al 93′ Dybala nell’unico guizzo della partita segna la rete della vittoria: l’argentino entra in area e con una giocata soprannaturale resiste a Parolo e infila la sfera all’incrocio dei pali, un gol cruciale che tiene la Juventus incollata al Napoli.

SPORTAL.IT | 03-03-2018 20:10

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...