SPORT
  1. Home
  2. CALCIO
  3. SERIE A

Incredibile Gigi Buffon, la leggenda continua

Il portierone di Carrara difenderà i pali della Nazionale nelle prossime partite, ed è pronto ad allungare la sua pazzesca carriera.

Gigi Buffon in lacrime che chiede scusa ai bambini dopo il match contro la Svezia non sarà l'ultima immagine che avremo del portierone in Azzurro. Come riporta Sky Sport, l'estremo difensore della Juventus difenderà la porta della Nazionale il 23 marzo a Manchester, in occasione dell'amichevole di lusso contro l'Argentina.

E probabilmente anche il 27, a Londra contro i padroni di casa inglesi. La lunga carriera in Azzurro di Buffon (175 presenze, record assoluto) non si concluderà così nel modo più amaro. Gigi con un altro match da capitano supererebbe anche Cannavaro e diventerebbe primatista assoluto anche con la fascia al braccio (80 presenze), stabilendo un altro record che durerà a lungo.

L'incontro con il commissario tecnico Di Biagio ha convinto il portiere di Carrara a restare: "Ti va di continuare?" avrebbe chiesto il ct ad interim, stuzzicando Gigi. L'obiettivo, non dichiarato, è il riscatto in Nazionale e la permanenza in Azzurro fino agli Europei 2020, quando Buffon avrà 42 anni. Un obiettivo che se conquistato lo proietterebbe oltre la leggenda.

E questa decisione fa da preludio a un'altra: Buffon potrebbe non appendere i guanti al chiodo il prossimo giugno, ma anzi proseguire la sua avventura alla Juventus almeno per altre due stagioni. Il convincente ritorno in campo, il rigore parato a Bergamo in Coppa Italia, il miracolo su Thereau stanno convincendo l'eterno classe 1978 a non mollare.

Così si era espresso Buffon sul suo futuro le scorse settimane: "Mi incontrerò con il presidente della Juventus che mi vuole bene e, con l’ausilio suo e della società, sono certo che prenderemo la strada giusta. A volte bisogna sapersi anche accontentare. Io ho fatto tanti record e sarei contento se quello di presenze in serie A restasse a Paolo Maldini, un amico e grande campione. Dopo il ritiro? Avrò un ruolo nel mondo del calcio, che è stato la mia vita. Da dirigente o da tecnico? Non lo so. Quando smetterò mi prenderò sei mesi per pensare e decidere su quale obiettivo puntare".

SPORTAL.IT | 13-02-2018 10:05

Incredibile Gigi Buffon, la leggenda continua Fonte: Getty Images

SPORT TREND