Virgilio Sport

Inter, Antonio Conte scuote la testa: "Non mandate messaggi chiari"

"Per voi giornalisti sembra che abbiamo preso mezzo Real Madrid" ha dichiarato l'allenatore nerazzurro.

25-01-2020 14:34

Inter, Antonio Conte scuote la testa: "Non mandate messaggi chiari" Fonte: 123RF

Alla vigilia di Inter-Cagliari, partita fondamentale per tenere vivo il sogno Scudetto dei nerazzurri, Antonio Conte è tornato a parlare delle mosse di mercato della dirigenza, ammonendo i giornalisti presenti alla conferenza stampa: “I messaggi che mandate non sono chiari – ha detto il tecnico -: sembra che abbiamo preso metà Real Madrid. Io non cambierei assetto tattico considerando che le cose stanno andando bene, bisogna solo lavorare ancora di più per migliorare. Sono molto concreto, le altre cose sono aria fritta“.

“Ho sempre detto che se fosse arrivato qualcuno era per sostituire chi andava via e che sarebbero state operazioni all’insegna dell’equilibrio – ha spiegato Conte -. Lazaro è andato via in prestito, Moses è arrivato in prestito. Visti i problemi di Asamoah, abbiamo deciso di puntare sull’esperienza di Young perché vogliamo una risposta pronta. Leggo di calciatori in uscita. Se entreranno dei soldi verranno investiti, altrimenti no”.

“Non ci stiamo inventando niente di particolare – ha poi aggiunto, continuando a parlare di calciomercato -. Stiamo cercando di potenziare la squadra con delle idee e, se arrivano soldi, fare degli investimenti. Il direttore è stato molto chiaro: se ne arrivano due ne arrivano altri due, se ne vanno via tre ne arrivano altri tre. Si chiama matematica. Rimanendo coi piedi per terra, anche perché arrivano giocatori che non giocano da un po’. Non dobbiamo perdere di vista la realtà, servirà del tempo per rimetterli a posto”.

Parlando dell’avversario di giornata, il tecnico nerazzurro ha invitato i suoi giocatori a non dare nulla per scontato: “La classifica del Cagliari parla chiaro, la sua rosa pure. Hanno un allenatore bravo e preparato, affronteremo una squadra forte che sta facendo benissimo”.

Sulla tendenza dell’Inter a veder sfumare i tre punti e doversi accontentare di diversi pareggi, Conte ha spiegato: “Nella nostra idea c’è sempre l’attacco, quando fai il primo bisogna pensare al secondo. Penso alla gara contro la Fiorentina quando abbiamo preso gol nel finale in contropiede. Non bisogna speculare”.

“Accettiamo i risultati e rimaniamo con i piedi ben piantati per terra – ha proseguito l’allenatore salentino -. Qualcuno continua a non volerlo capire. Abbiamo fatto cose positive, ma i tifosi devono ricordarsi che siamo appena partiti, non lasciarsi andare allo scoramento. Abbiamo perso solo con la Juventus, ma solo grazie al sacrificio che può qualche volta non bastare. Stiamo sereni”

SPORTAL.IT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...