,,
Virgilio Sport SPORT

Inter beffata a San Siro, la reazione di Conte è sorprendente

Il tecnico nerazzurro analizza il 2-2 dei suoi giocatori contro il Borussia Moenchengladbach, con un giudizio forse inatteso da qualcuno.

Antonio Conte non può certo essere soddisfatto dopo il pareggio interno che la sua Inter ha raccolto nel debutto stagionale in Champions League. A San Siro è arrivato solo un 2-2 con il Borussia Moenchengladbach, peraltro in extremis grazie al pareggio nei minuti di recupero firmato da Romelu Lukaku. Eppure le sue parole per la squadra sono di solo elogio.

Nel dopopartita, infatti, il tecnico nerazzurro non ritiene di poter paragonare questo risultato con quello maturato nella scorsa stagione contro lo Slavia Praga: “Sono partite che non possono essere paragonate. Allora non giocammo bene, stavolta invece sì“, è il suo giudizio.

“Non ricordo parate di Handanovic, mentre noi abbiamo creato diverse occasioni per vincere la partita”, aggiunge il tecnico nerazzurro. Che trova anche la chiave in cui i suoi devono migliorare: “Ci sono nel corso della partita troppe situazioni in cui commettiamo errori“.

Quindi Conte elogia anche Eriksen, rilanciato dal primo minuto: “Ha fatto bene, come il resto della squadra. Ha giocato con impegno e applicazione. Volevamo che fosse più decisivo in fase di possesso, e ha giocato una buona partita”.

Inevitabile tornare sulla positività al Coronavirus di Hakimi: “Lo abbiamo saputo alle 17. Certamente non è stato semplice saperlo, visto che fino a stamattina si allenava con noi e stasera doveva giocare”.

“In ogni caso sono situazioni da affrontare a testa alta. L’ho detto anche ai ragazzi, che però hanno dimostrato di essere uomini prima che giocatori“, ha aggiunto Conte.

Conclusione sulla coperta, particolarmente corta: “Bastoni è reduce da due soli allenamenti. Nainggolan si è allenato ieri per la prima volta. Brozovic era reduce da un affaticamento e mancava anche Sensi“.

OMNISPORT | 21-10-2020 23:49

Inter beffata a San Siro, la reazione di Conte è sorprendente Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...