,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, c'è il tesoretto per il mercato: ma Conte trema per un infortunio

Gabigol trascina il Flamengo alla vittoria in Libertadores e Marotta alza il prezzo per la cessione: paura per l'infortunio di Barella.

Per l’Inter sono arrivate solo belle notizie dalla piovosa notte di Torino. Su un campo ai limiti della praticabilità a causa della pioggia abbondante scesa per tutta la giornata di sabato e anche durante la partita la squadra di Conte è passata con autorità al “Grande Torino”, facendo ripiombare in crisi i granata, sconfitti 3-0. Ma Conte e Marotta possono sorridere anche per quanto successo dall’altra parte del mondo, per l’esattezza a Lima, dove si è giocata la prima finale di Libertadores in partita unica della storia del calcio sudamericano.

E nella storia è entrato dritto anche Gabriel Barbosa, per tutti Gabigol, che ha regalato il trofeo al suo Flamengo grazie a una doppietta da urlo realizzata tra l’89’ e il 97’ di una partita che sembrava dover celebrare il secondo successo consecutivo del favoritissimo River Plate. E invece, al termine di una gara che non l’aveva visto protagonista, l’attaccante di proprietà dell’Inter, ma in prestito ai brasiliani, ha cambiato il verso della storia riportando i rossoneri sul tetto del Sud America dopo 38 anni.

Due magie che fanno salire a 31 il numero di gol realizzati dall’attaccante nelle 38 partite ufficiali della stagione e che mettono l’Inter in posizione di forza in vista della trattativa per la cessione a titolo definitivo. Se infatti il Flamengo non aveva gradito i 22 milioni chiesti dall’Inter, confidando in uno sconto, l’ad nerazzurro Marotta è pronto a rilanciare chiedendo il doppio, o quasi.

Con meno di 35-40 milioni il Flamengo non riuscirà ad assicurarsi il cartellino del proprio nuovo gioiello, cifra che l’Inter sarebbe poi pronta a investire sul mercato di gennaio per la gioia di Antonio Conte, che da settimane chiede rinforzi importanti in ogni reparto. Il tecnico salentino sogna almeno l’arrivo di un centrocampista e di un vice Lukaku e quel tesoretto potrà tornare molto comodo, nonostante le parole di “depistaggio” dello stesso Marotta prima della partita di Torino ("Le alternative attuali sul mercato non ci soddisfano"). 

Il ricorso al mercato rischia però di essere necessario in base all’esito degli esami cui si sottoporrà Nicolò Barella, uscito per un dolore al ginocchio alla fine del primo tempo: il club ha parlato di distorsione al ginocchio da verificare, Conte, ma anche il ct Mancini, guardano al futuro con preoccupazione.

Il tutto nonostante a Torino Conte abbia concesso l’esordio stagionale a Borja Valero e assoluto con la maglia nerazzurra a Federico Dimarco, prima di elogiare entrambi al termine della gara: "Borja e Federico sono sempre stati in silenzio allenandosi con professionalità, meritavano di giocare" ha detto Conte.

SPORTAL.IT | 24-11-2019 09:11

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...