,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, centrocampo col fiatone: Conte chiede rinforzi a gennaio

L'ultimo nome è quello di Van de Beek dell'Ajax. La necessità arriva dopo le sconfitte con Barcellona e Juventus, maturate entrambe nel finale di partita.

Le sconfitte contro Barcellona e Juventus pesano molto sul morale di un'Inter che, prima della trasferta del Camp Nou, non aveva ancora perso una partita ufficiale. Il modo in cui i risultati negativi sono arrivati, inoltre, ha sottolineato una certa difficoltà a tenere fisicamente i novanta minuti, visto che le reti della vittoria segnate rispettivamente da Suarez per il Barça e Higuain per la Juve sono arrivate nelle battute finali. La soluzione è un rinforzo nel reparto di centrocampo, e Antonio Conte avrebbe già proposto tre nomi alla dirigenza della squadra nerazzurra per il prossimo mercato di gennaio: oltre ai "soliti noti" Arturo Vidal dello stesso Barça (decisivo tra l'altro proprio contro l'Inter in Champions) e Sergei Milinkovic-Savic della Lazio, interessa anche il giovane centrocampista dell'Ajax Donny Van de Beek.

I precedenti assalti della dirigenza ai primi due, infatti, sono stati sempre infruttuosi, mentre il trasferimento dell'olandese, 23 anni il prossimo 18 aprile, pare più probabile a fronte di un impegno economico adeguato. Sulle tracce di Van de Beek, però, non c'è solo l'Inter: da tempo, infatti, anche il Real Madrid ha avviato i primi contatti con l'Ajax per rinforzare il proprio settore di centrocampo, e la battaglia tra le due squadre può far lievitare il costo del trasferimento del calciatore, il cui valore di mercato si aggira attorno ai 50 milioni di euro.

Per quanto riguarda invece Vidal e Milinkovic-Savic, resta piuttosto difficile che il Barcellona e la Lazio possano privarsi, a metà stagione, di due giocatori così importanti, ma con l'obiettivo di rinforzare la rosa in vista della seconda parte di stagione, è possibile che Beppe Marotta possa convincere Steven Zhang a compiere un altro sforzo economico, dopo quelli che hanno permesso a calciatori come Romelu Lukaku, Alexis Sanchez, Niccolò Barella e Stefano Sensi di sbarcare a Milano, sponda nerazzurra.

Uno sforzo pesante ma probabilmente necessario per l'Inter, che nella sfida contro la Juventus ha anche sofferto l'assenza per tutto il secondo tempo di Sensi, vittima di un'elongazione muscolare che lo terrà fuori dai campi di gioco per almeno due settimane. Per finanziare il calciomercato di gennaio potrebbe arrivare un "aiuto" da un calciatore attualmente lontano da Milano ma ancora di proprietà nerazzurra: si tratta di Gabigol, che potrebbe essere ceduto definitivamente al Flamengo (club per il quale gioca in prestito dopo la deludente parentesi in Serie A) per circa 15 milioni di euro.

Ma l'obiettivo dell'Inter non è solo quello di rinforzare la propria linea mediana. La dirigenza nerazzurra, infatti, è concentrata al massimo sulla questione legata al nuovo stadio di Milano, che sostituirà in futuro l'attuale impianto dedicato a Giuseppe Meazza e che a detta di entrambi i club milanesi potrerà maggiori entrate e la possibilità di investire con più tranquillità sul mercato, puntando anche a grandi nomi.

"Se vogliamo competere in Europa, Milano ha bisogno di un nuovo stadio: il progetto rimane questo, l'impegno è chiaro – ha dichiarato a tal proposito l'amministratore delegato dell'Inter, Alessandro Antonello, intervenendo a Sky TG24 -. E' un nuovo stadio per la città, una nuova area di Milano che dovrebbe essere rigenerata – ha proseguito – Vogliamo sederci al tavolo con cittadini e tifosi e aprirci al dialogo. Alleanza con il Milan? Esiste da tempo visto che da anni gestiamo insieme San Siro".

SPORTAL.IT | 09-10-2019 18:56

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...