,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Conte polemico: "Mercato? Meglio che non parlo"

Il tecnico nerazzurro commenta amaro il pareggio a Lecce.

Il tecnico dell’Inter Antonio Conte ha analizzato amaro ai microfoni di Sky il nuovo passo falso dei nerazzurri, bloccati sull’1-1 a Lecce. La Juve rischia di scappare: “La situazione di pareggio nasce da una squadra che è sottotono, noi dobbiamo andare sempre al massimo se no non riusciamo a vincere. Vedendo dati e calci d’angolo avresti dovuto portare a casa i tre punti. Può capitare, noi dobbiamo andare sempre al massimo e quando non ci riusciamo siamo una squadra normale”.

I nerazzurri sono in debito d’ossigeno, e il mister leccese si aspetta rinforzi dal mercato: “Nel periodo di mercato diventa difficile gestire la situazione, poi a me sembra di essere stato molto chiaro. Ogni cosa che dico, poi, viene sempre amplificata e strumentalizzata in base a come vuole la stampa. Io sono contento dei miei giocatori, la società sta valutando. Noi stiamo andando al massimo cercando di mantenere una media importante”.

Sono in corso trattative con Giroud, Eriksen, Moses: “I giocatori sono scelti in base alla mie richieste? Non voglio entrare nel discorso mercato, poi si strumentalizza tutto. E’ la società che deve decidere cosa fare, a quali costi. Ci sono loro, io faccio l’allenatore e devo tirare fuori il meglio dai miei ragazzi”.

In sala stampa Conte ha anche parlato del suo ritorno a Lecce: “Tornare al Via del Mare significa tornare indietro di 30-35 anni. Ho passato la mia infanzia, facendo il raccattapalle. Ho avuto la possibilità e la fortuna di esordire e giocare diversi anni per il Lecce”.

Sul Lecce: “Liverani credo abbia fatto due conti, cambiando sistema di gioco. Oggi il Lecce era meno propositivo, ma ha cercato di occupare la propria metà campo e poi tentare il tutto per tutto in ripartenza. Complimenti a loro. Noi siamo una squadra in costruzione, lavoriamo insieme da sei mesi: o giriamo sempre a ritmi alti, altrimenti si fa fatica”.

SPORTAL.IT | 19-01-2020 18:10

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...