,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Conte sempre più furioso: perde un altro attaccante

La rosa a disposizione del mister leccese è sempre più corta.

L’umore di Antonio Conte è sempre più nero: l’Inter perde un altro attaccante in un momento delicato della stagione. Matteo Politano, infortunatosi al Westfalenstadion nella partita di Champions League contro il Borussia Dortmund, sarà costretto a fermarsi a lungo: gli esami strumentali a cui si è sottoposto per valutare l’entità del problema alla caviglia dopo lo scontro con Schulz hanno evidenziato una distorsione. L’arto verrà immobilizzato e rivalutato nelle prossime settimane, lo stop sarà almeno di un mese.

“Esami clinici e strumentali, tra ieri e questa mattina, per Matteo Politano presso l’Istituto Humanitas di Rozzano – è la nota del club nerazzurro -. Gli accertamenti hanno evidenziato una distorsione della caviglia sinistra. Le condizioni di Politano, che nella prima fase di trattamento avrà la caviglia immobilizzata, saranno rivalutate nelle prossime settimane“.

L’attaccante, se tutto dovesse andare come stabilito, dovrebbe tornare a disposizione a dicembre, contro la Roma o con il Barcellona. I test medici hanno escluso fratture ossee: il giocatore paga la scelta di essere rimasto in campo fino alla fine, nonostante diversi compagli gli avessero consigliato di uscire, anche a costo di lasciare la squadra in 10 visto che i cambi erano finiti.

Ora Conte già a corto di uomini in quel reparto dovrà arrangiarsi: gli resta solo la coppia titolare Lautaro-Lukaku, con il giovanissimo Esposito pronto a subentrare.

Una situazione che mette l’accento sullo sfogo del tecnico leccese seguito alla partita in Germania. Conte si era lamentato proprio per la mancanza di organizzazione e per la rosa corta: “Spero che queste partite facciano capire qualcosa a qualcuno. Noi lavoriamo e andiamo a duemila e la squadra va solo ringraziata. Andrei a toccare sempre gli stessi argomenti e mi dà fastidio. Mi sono scocciato di esprimere gli stessi concetti, venga qualche dirigente a parlare”.

A inizio stagione sono stati fatti errori importanti. Si poteva programmare molto meglio e noi abbiamo dimostrato che tramite il lavoro possiamo mettere in difficoltà chiunque. Ma non voglio dire le stesse cose, cioè che siamo troppo tirati e non possiamo fare campionato e Champions in queste condizioni”.

SPORTAL.IT | 07-11-2019 15:06

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...