,,
Virgilio Sport SPORT

Tensione Inter: lungo confronto Conte-giocatori. L'annuncio

Alta tensione in casa Inter dopo la sconfitta contro il Bologna.

L’Inter viene rimontata a San Siro dal Bologna, e suona l’allarme in casa nerazzurra per l’atteggiamento tenuto dalla squadra in campo. Antonio Conte, insieme all’amministratore delegato Beppe Marotta, è rimasto per circa un’ora nello spogliatoio, dopo la partita, per confrontarsi e parlarne con tutti i giocatori.

Secondo quanto riporta Dazn, il tecnico nerazzurro ha ritenuto importante confrontarsi con i giocatori dopo quanto successo al Meazza: non una sgridata, ma un faccia a faccia per capire cosa è successo e come porre rimedio alla situazione. Molto preoccupato anche Marotta. L’Inter, che arrivava da due vittorie consecutive, è terza a 64 punti, a -11 dalla Juventus capolista e a -4 dalla Lazio seconda.

Sul banco degli imputati tra i giocatori c’è anche Lautaro Martinez, che ha sbagliato un calcio di rigore e dalla ripresa del campionato non sembra più essere il trascinatore dell’andata. Tra i più additati dai tifosi dell’Inter anche Eriksen, che ha disputato una partita sotto ritmo e non riesce ancora ad adattarsi al modo di giocare di Conte.

Queste le parole di Conte dopo il lungo confronto: “Siamo tutti in discussione. La delusione è enorme, almeno per quello che mi riguarda. Mi auguro che questa delusione che io avverto sia avvertita anche dai calciatori almeno per l’1%. Una partita da portare a casa in carrozza siamo riusciti a perderla”.

Io mi arrabbio con me stesso, perché sono il responsabile. Ho le mie responsabilità, sono io a indirizzare la situazione ed è giusto che sia molto arrabbiato prima di tutto con me stesso. Poi penso che anche i calciatori debbano esserlo con loro stessi”.

“Le situazioni si valutano solo affrontandole. Per me questo è il primo anno di lavoro con l’Inter e ho preso un pacchetto preconfezionato, con tante situazioni da migliorare. Al tempo stesso, dico anche che è giusto metterci tutti in discussione, io per primo. Sono stato chiamato qui per un progetto vincente e per riportare l’Inter a vincere. Chiaramente la vittoria non arriva dall’oggi al domani, ma tante situazioni lasciano molta amarezza: pensi di essere a un livello e invece sei a uno molto più basso. Da qui alla fine dovremo dimostrare tutti di meritare l’Inter. Altrimenti è giusto prendere anche altre decisioni”.

OMNISPORT | 06-07-2020 00:12

Tensione Inter: lungo confronto Conte-giocatori. L'annuncio Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...