,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, il primato non basta: Marotta prepara il gran colpo

L'amministratore delegato dei nerazzurri ha anche chiuso la porta a una possibile cessione di Lautaro Martinez.

La vittoria con la Spal ha riconsegnato, dopo alcune settimane trascorse all’inseguimento della Juventus, il primo posto in classifica all’Inter di Antonio Conte, ma la dirigenza nerazzurra non vuola cullarsi sugli arrori, consapevole dei tanti impegni ancora da affrontare e della forza dell’avversario diretto. Per questo motivo, l’amministratore delegato dei nerazzurri Giuseppe Marotta è già attivo per regalare al tecnico salentino quelle pedine indispensabili per affrontare la seconda parte di stagione mantenendo inalterati gli obiettivi.

I nomi sul taccuino di Marotta sono diversi: per gennaio non è tramontata l’ipotesi Vidal, da sempre pallino di Antonio Conte, e piace Kulusevski per Parma, giovane rivelazione del campionato. Per giugno, invece, resta attiva la pista che porta a Chiesa, attualmente alla Fiorentina ma non ancora capace di trovare l’accordo sul rinnovo con i viola. Qualcuno lo vorrebbe in nerazzurro già a gennaio, ma Marotta ha frenato in questo senso.

La prevista cessione di Gabigol (attualmente in prestito al Flamengo), in questo senso, dovrebbe rinforzare le casse nerazzurre a tal punto da pensare non solo di poter acquistare grandi talenti, ma anche di permettersi di non cedere i pezzi pregiati della rosa, su tutti Lautaro Martinez, decisivo anche contro la Spal nella partita di domenica.

A tal proposito, Marotta ha dichiarato, a margine dell’assemblea di Lega Serie A: “La posizione contrattuale di Lautaro Martinez non è assolutamente compromettente, prima di tutto perché parliamo di un bravissimo ragazzo, e poi perché è riconoscente all’Inter. Non è tempo di parlare di rinnovo o di un trasferimento”.

Sulla stagione nerazzurra finora, Marotta ha poi commentato: “Siamo contenti per il percorso che stiamo facendo da inizio stagione, con le linee guida individuate dal gruppo Suning e portate avanti dalla dirigenza. Va dato grande merito alla proprietà che garantisce stabilità economica. Abbiamo alzato l’asticella rispetto alla scorsa stagione ma dobbiamo lavorare e non cullarci: è lo stesso pensiero di Conte”.

Parlando poi dei possibili arrivi, l’amministratore delegato dell’Inter ha dichiarato: “Si faranno valutazioni per capire se è possibile puntellare meglio l’organico, carente in alcuni ruoli a causa delle contingenze. Ma bisogna essere realisti, a gennaio le opportunità sono poche. E poi c’è grande rispetto per questo gruppo: la squadra sta rispondendo benissimo alle indicazioni dell’allenatore, come si è visto di recente nel caso di Borja Valero”.

SPORTAL.IT | 02-12-2019 15:28

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...