Inter-Juventus 1-1 pagelle: Nainggolan e Ronaldo top, Icardi flop

By Virgilio Sport

Pubblicato il 27 aprile 2019

Immagine Ansa

Icardi 5,5

Spalletti lo rilancia titolare, lui si dà un gran da fare nel primo su tutto il fronte, ha due palle per il raddoppio ma le spreca, poi esce pian piano dalla partita

Immagine Ansa

Handanovic 6

La partita scialba a tratti della Juve non richiede miracoli, il tiro di Ronaldo che porta al pareggio è una prodezza quasi imparabile

Immagine Ansa

Ronaldo 7

Timbra il cartellino in un'altra serata difficile per la manovra d'attacco bianconera, costretto a fare tutto, anche inventarsi il gol, da par suo... e sono 600!

Immagine Ansa

Bernaderschi 5

La posizione di seconda punta non aiuta ma l'impressione è che l'ex viola sia rimasto al gran match giocato contro l'Atletico dimostrando anche stasera limiti di continuità a certi livelli

Immagine Ansa

Chiellini 6

Costretto agli straordinari nel primo tempo con gli interisti che arrivano da tutte le posizioni poi prende in mano la situazione nella ripresa

Immagine Ansa

Bonucci 6

Anche lui come Chiellini non ci capisce molto all'inizio con un Inter così arrembante e una Juve senza filtro, cresce dopo l'intervallo

Immagine Ansa

Perisic 6,5

Anima dell'Inter, nel bene e nel male, lo si ritrova un po' in tutte le posizioni del campo, sfiora anche il gol nella ripresa murato da Szczesny

Immagine Ansa

Cuadrado 5,5

Si accende a intermittenza ma non riesce mai a dare continuità alle sue giocate

Immagine Ansa

Vecino 5,5

Partita meno concreta del solito per lui che manca anche negli inserimenti importanti che potevano essere utili nel primo tempo di dominio nerazzurro

Immagine Ansa

Szczesny 6,5

Sul gol del Ninja ha una piccola dose di responsabilità visto che sulla palla ci arriva ma male. Poi però si riabilita alla grande con almeno tre interventi prodigiosi su Icardi, De Vrij e Perisic

Immagine Ansa

Nainggolan 7

Come Maicon un decennio fa azzecca il tiro al volo e l'angolino che mandano in visibilio San Siro. Nel primo tempo, come tutta l'Inter, è sontuoso poi cala nella ripresa

Immagine Ansa

Spalletti 6,5

Finchè la squadra regge fisicamente i piani tattici sono perfetti: distanza tra i reparti, pressing asfissiante e cross dalla trequarti. Nella ripresa impossibile reggere quel ritmo

Immagine Ansa

Allegri 5,5

La Juve di Max è in riserva e si vede soprattutto quando i ritmi si alzano. Poi quando gli avversari calano, come l'Inter oggi, dopo la ripresa, il gioco compassato della sua Juve esce alla distanza

Immagine Ansa