Virgilio Sport

Inter, Marotta a sorpresa: "Scudetto? Non è obbligatorio"

Il dirigente nerazzurro ha parlato dell'eliminazione dall'Europa: "C'è autocritica, ma anche margini di miglioramento".

Pubblicato:

Inter, Marotta a sorpresa: "Scudetto? Non è obbligatorio" Fonte: Getty Images

Fuori dalla Champions League e neanche retrocesso in Europa League in virtù del quarto posto nel girone, l’Inter punta tutto sul campionato. Per Conte concentrazione massima sulla Serie A, per provare a strappare il titolo dopo essere arrivato a -1 dalla Juventus nella scorsa estate.

Beppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, ha parlato prima della sfida contro il Cagliari a proposito della situazione in casa nerazzurra, dove c’è ovviamente delusione per l’addio all’Europa, ma la consapevolezza di poter comunque fare qualcosa di grande. A DAZN, Marotta ha spiegato: “Scudetto obbligatorio? No, è un ciclo iniziato solo l’anno scorso. Dico che tutto è migliorabile, c’è grande amarezza e anche delusione per la Champions, per noi e per i tifosi. Noi abbiamo l’obbligo di offrire il massimo dell’impegno per traguardi importanti. Dobbiamo migliorarci per forza”.

Mancano di fatto ancora più cinque mesi alla fine dell’annata: “Io dico che l’anno scorso abbiamo raggiunto traguardi importanti. Ora stiamo continuando, siamo ancora dentro a due competizioni da onorare. Ma tutto il lavoro dell’area tecnica sta producendo miglioramenti anche in chiave futura. C’è anche autocritica, che porta al fatto che ci sono margini di miglioramento”.

In chiusura anche il discorso Eriksen, dal 1′ contro il Cagliari dopo tantissima panchina: “Non ne abbiamo parlato, sono competenze del nostro allenatore. Fa parte della rosa ed è a disposizione, poi sta al tecnico valutarne l’impiego o meno. Oggi gioca, a testimoniare che tutti sono utili”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...