,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, nuovo caso dopo Lautaro: tifosi preoccupati

Una scelta di Conte pone dei dubbi sul futuro del talento nerazzurro

Oltre a Lautaro Martinez, l’Inter potrebbe avere un altro caso da risolvere nei prossimi giorni. Lo afferma il Corriere dello Sport, che interpreta in ottica del mercato una scelta presa da Antonio Conte nel secondo tempo della partita stravinta dai nerazzurri contro il Brescia. 

Per la sfida di San Siro il tecnico ha optato per la coppia d’attacco composta da Lautaro Martinez e Alexis Sanchez, con l’idea di dare un po’ di respiro a Romelu Lukaku. Nel secondo tempo, con il punteggio sul 4-0, Conte ha poi sostituito anche il Toro, facendolo uscire dal campo al minuto 68’. 

La scelta di Conte una punizione per Esposito? 

Con i tre punti ormai in cassaforte, i tifosi si aspettavano che a entrare in campo fosse Sebastiano Esposito, il giovane talento della Primavera che Conte ha già utilizzato in passato, con buoni risultati. E invece il tecnico salentino ha inserito Lukaku, che dunque neanche con la squadra nettamente avanti nel punteggio ha potuto godere un vero turno di riposo. 

Una decisione, questa, che il Corsport legge come una punizione o almeno un avvertimento nei confronti di Esposito, che negli ultimi giorni avrebbe rifiutato una proposta di rinnovo di contratto da parte della dirigenza dell’Inter: attualmente il 18enne guadagna ha un contratto da 100mila euro fino al 2022. 

Per i tifosi Esposito è un caso, ma Conte va appoggiato 

L’interpretazione data dal quotidiano, naturalmente, ha scatenato i commenti dei tifosi nerazzurri. “È evidente che esista un problema con Esposito… quale sia non trapela e nessuno ne parla”, scrive Enrico su una delle pagine Facebook dedicate al tifo interista. “Anche ieri nel post partita Conte ha parlato di tre attaccanti a disposizione di livello – aggiunge Simone -. Direi che più chiaro di così… tutti vogliamo che Esposito esploda, ma giusto trattarlo per quello che è. Un buon prospetto che deve rimanere con i piedi per terra”.  

“Fanno bene. Avrei voluto guadagnare anche io 100.000 € netti l’anno a 18 anni. I procuratori sono il male del calcio”, commenta Alessandro. E Yasha teme che il giovane nerazzurro ripeta il percorso di altre promesse mancate in casa Inter: “Per me Esposito non è il fenomeno che lui e il suo entourage pensano che sia. L’ingaggio richiesto – qualcuno ha detto addirittura un milione di euro – è semplicemente folle: per chiedere quelle cifre devi aver dimostrato qualcosa. Di “predestinati” usciti dalla primavera ricordo Bonazzoli, Destro, Pinamonti etc. Nonostante tutti i suoi difetti, il miglior attaccante uscito dalla primavera negli ultimi anni, per me rimane Balotelli”.  

SPORTEVAI | 02-07-2020 11:09

Inter, nuovo caso dopo Lautaro: tifosi preoccupati

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...