,,
Virgilio Sport SPORT

Radja Nainggolan attacca di nuovo l'Inter

Il belga ha respinto le critiche nei suoi confronti.

Attraverso l’anteprima dell’intervista registrata nell’ambito del programma Dazn ‘Linea Diletta’, Radja Nainggolan ha respinto le critiche ricevute durante l’esperienza all’Inter: “Dicevano che ero uno spacca spogliatoio ma non è così, non ho mai creato problemi a nessuno. Se provi a chiedere in giro, ti risponderanno tutti che sono un grande”.

“A Cagliari sono stato 4-5 anni e sono cresciuto come uomo, qui si sorride con poco e quando sono arrivato è stato un po’ come rivivere la mia adolescenza, anche se con tanto mare e con tanto sole in più. Io non sto mai da solo”.

Meno di due settimane fa il centrocampista aveva confessato la sua amarezza cira la sua tormentata estate: “La società su di me aveva preso una decisione. Conte alla società aveva chiesto dei giocatori. E se vuoi ottenere qualcosa devi anche dare. È strano trattare due anni fa un giocatore dicendo che non ne puoi fare a meno e due anni dopo non calcolarlo più: non mi pare logico…”.

“L’Inter l’ho portata in Champions col gol decisivo, ma il merito è di tutti. Sono contento che siano veramente forti quest’anno, auguro loro il meglio. Mi dispiacerebbe se vincessero lo scudetto? No, dispiacere no. Ma un po’ “rosicherei”: secondo me in quella squadra ci potevo stare“.

Nainggolan ha poi svelato un retroscena su Romelu Lukaku: “Se mi ha chiamato questa estate? Sì, l’ho sentito. Mi ha detto che stava andando a Milano, mi ha chiesto di aspettare: “Dai, quest’anno staremo insieme“, poi è successo il contrario”.

Proprio nel momento dell’addio ai nerazzurri il Ninja era stato ancor più diretto: “Ora mi metterò in gioco e dimostrerò che l’Inter ha sbagliato a lasciarmi andare. Sono contento di tornare a casa. Ho fatto una scelta un po’ forzata, ma va bene così. Cercherò di fare bene a Cagliari. Adesso ho altre priorità e per questo è stato facile scegliere”.

SPORTAL.IT | 16-10-2019 14:50

Radja Nainggolan attacca di nuovo l'Inter Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...