,,
Virgilio Sport SPORT

Inter, Spalletti ha finito la pazienza: ultimatum nel garage

Il tecnico nerazzurro pretende 4 rinforzi

Un confronto dai toni molto accesi è andato in scena nel garage dello stadio Franchi tra Luciano Spalletti e la dirigenza dell'Inter dopo il deludente pareggio contro la Fiorentina e la quinta partita consecutiva senza vittoria per i nerazzurri.

Secondo quanto riporta il Corriere della Sera, con l'allenatore c'erano l'amministratore delegato Alessandro Antonello, il direttore tecnico Giovanni Gardini e il direttore sportivo Piero Ausilio. Spalletti, che ritiene di avere un credito dopo essere riuscito ad ottenere risultati importanti nonostante un mercato estivo deficitario, ha chiesto innesti in difesa, a centrocampo e in attacco per continuare a competere per un posto in Champions League.

Una discussione "dai toni animati. La sintesi è stata: siamo in pochi e la qualificazione in Champions così diventa difficile", è quanto scrive il giornale milanese.

Il tecnico nerazzurro ha chiarito i limiti della rosa, che in estate non è stata rafforzata come altre formazioni: servono un trequartista/ala, un difensore centrale e un vice Icardi, oltre a Ramires: per il brasiliano si farà un ultimo tentativo con lo Jiangsu.

Walter Sabatini ha anticipato di qualche giorno il rientro in Cina, proprio per incontrare la dirigenza di Suning e discutere i piani per il mercato di gennaio, necessario nonostante i paletti imposti dall'Uefa per non perdere il treno Champions.

Tra gli obiettivi ci sono Pastore, Mkhitaryan e Deulofeu. Per la difesa, è in arrivo Bastoni ma Spalletti vorrebbe subito un elemento di maggiore esperienza come De Vrij, anche se la Lazio farà di tutto per tenerlo a gennaio e non cederlo a una diretta concorrente per il terzo/quarto posto.

Spalletti dopo il match contro la Fiorentina ha tradito un po' di nervosismo: "Ma non ce la faccio più, fate come vi pare… Non so più cosa dire. Non parlo, perché poi sono io che devo andare negli spogliatoi a dire ai ragazzi che sono scarsi. Che devo fare? Giudicate voi, io penso a lavorare. Ovviamente qualche difficoltà oggettiva c'è, inutile nasconderlo. In questo momento non siamo al top della condizione. È sotto tutti gli occhi che ci manca un centrale, non c'è bisogno di indagare e analizzare ogni mia sillaba! Lo sa anche mia madre: da inizio stagione ci manca un difensore, non serve fare centomila volte la stessa domanda".

SPORTAL.IT | 07-01-2018 10:35

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...