,,
Virgilio Sport SPORT

Ironia di Biasin sul dualismo nell’inter, i tifosi si schierano

Il giornalista minimizza il caso riguardante due nerazzurri

Anche dopo il successo in casa del Genoa, arrivato finalmente senza subire gol, nell’ambiente interista si discute di Christian Eriksen e del suo scarso rendimento. Il danese non è riuscito a incidere a Marassi, terminando la sua gara al 58’, quando è stato rilevato da Barella, che invece è riuscito a dare una scossa al gioco dei nerazzurri, ispirando la rete di Lukaku che ha sbloccato l’incontro. 

Dopo l’incontro tra tifosi e opinionisti s’è iniziato a discutere della compatibilità in campo dei due giocatori, ma c’è stato anche chi, come Fabrizio Biasin, ha negato che tra Barella e Eriksen ci sia un problema di incompatibilità tattica. 

Il presunto dualismo Eriksen-Barella

“Da Sabato alle ore 20, mediaticamente parlando, va di moda il ‘dualismo interista’ Eriksen-Barella, dualismo con pochissimo senso – ha scritto Biasin su Twitter attingendo alla sua consueta vena ironica -. Siamo in grado di spiegarvi il perché grazie a un nostro, incredibile scoop. Siete pronti? I 2 possono giocare insieme. A presto per altri scoop”. 

Per il giornalista, dunque, Barella e Eriksen sono totalmente compatibili e Conte dovrebbe insistere sulla coesistenza in campo dei due. Idea, però, che non convince completamente i tifosi nerazzurri. 

I tifosi ora attaccano il danese

“Io vado controcorrente – commenta Alessandro -, tutta questa difesa ad oltranza di Eriksen non la capisco. Con l’Inter gli abbiamo mai visto fare la differenza (partendo dall’inizio o spezzone di partita è uguale)? Non credo sia stato preso per fare partite da 5,5 o 6-  in pagella”. 

Maurizio concorda, il problema è il danese: “Credo che Eriksen sia un buon giocatore, dotato di classe e buon piede, ma non è adatto al nostro campionato e, soprattuto alle nostre difese. Soffre la marcatura e tira indietro la gambetta nei contrasti. Dà il meglio di sé nelle praterie deserte delle difese anglossassoni”. 

“Barella può giocare anche in difesa e in porta di quanto è forte. Eriksen invece se non si da una svegliata difficilmente vedrà il campo…”, il parere di Luca. Simone, invece, accusa ancora Conte: “Fabrizio purtroppo in Italia vige il ‘eh ma non torna’, ‘eh ma il mio calcio’, ‘eh ma difende di più’. Quando arrivano dalla Premier giocatori di questo calibro bisogna metterli in campo nelle migliori condizioni e lasciarli liberi di esprimersi. Impossibile con Conte!”. 

Stefano, invece, pensa che bisogna avere pazienza: “Chi ha visto anche solo parzialmente gli ultimi 5 anni di Premier League non può non sapere di cosa è in grado di fare Eriksen. E anche lo staff tecnico lo sa e infatti lavora per inserirlo”.  

SPORTEVAI | 26-10-2020 12:38

Ironia di Biasin sul dualismo nell’inter, i tifosi si schierano

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...