,,
Virgilio Sport SPORT

Ismaili dispersa nel lago di Como: gli ultimi aggiornamenti

La calciatrice svizzera di origine albanese si era tuffata nelle acque del lago di Como

Florijana Ismaili si era allontanata dalle rive del lago di Como sabato, in un assolato pomeriggio estivo, per un bagno e combattere il caldo eccessivo ma dopo quel tuffo non è mai riemersa. Della centrocampista e capitana dello Young Boys e della Nazionale svizzera non vi è traccia: da lunedì, come riportano il Corriere del Ticino e RSI, un robot sta scandagliando il fondale (che raggiunge in quel punto 120 metri) e una squadra specializzata è arrivata da Milano. Le speranze, palesate in un comunicato dalla società, di ritrovare la Ismaili in vita si riducono con il passare delle ore.

I familiari della ragazza sono nel frattempo giunti sul posto. Tra le ipotesi più probabili, riporta il Blick, ci potrebbe essere un malore dovuto allo shock termico tra l’aria calda e l’acqua del lago. La calciatrice sapeva infatti nuotare senza alcuna difficoltà, come ha confermato l’amica che era con lei in barca.

Sabato le ragazze erano partite verso le 14 e si erano spinte al largo per circa 700 metri. Il termometro toccava i 33 gradi. Si erano fermate in mezzo al lago e si erano stese per prendere il sole, fino alle 16 circa quando Florijana ha deciso di tuffarsi nelle acque del lago.

Sul posto sono intervenuti un’ambulanza e l’automedica del Lariosoccorso, i Vigili del Fuoco e i sommozzatori di Dongo e l’elicottero del servizio 118.

Gli esperti, che si stanno occupando delle ricerche, stanno tentando ci capire l’esatta dinamica dei fatti per comprendere in quale direzione potrebbe essere stata trascinata dalle correnti la Ismaili. Inoltre, sul lago è previsto l’arrivo di una perturbazione che potrebbe rallentare le ricerche che continueranno almeno per sette giorni.

VIRGILIO SPORT | 02-07-2019 09:57

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...