,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, ancora panchina per Dybala. L'addio si avvicina

A gennaio, la Joya potrebbe fare le valigie. Tre big sulle sue tracce.

Anche nella gara d’esordio di Champions League, al Wanda Metropolitano, contro l’Atletico Madrid di Diego Pablo Simeone, Paulo Dybala si è accomodato in panchina. Maurizio Sarri l’ha chiamato in causa solo al 78′. Per l’argentino si tratta della seconda presenza, da subentrato, dall’inizio della stagione (la prima contro il Napoli).

Una manciata di minuti che la dicono lunga sul poco coinvolgimento dell’attaccante argentino, al momento non tra le prime scelte del tecnico bianconero.

Maurizio Sarri è stato chiaro. In questo momento, non c’è spazio per esperimenti e cambi. L’ex allenatore di Napoli e Chelsea vuole toccare il meno possibile la squadra, dando così la possibilità a chi sta giocando regolarmente, di prendere sempre più confidenza con i suoi schemi.

Quindi, spazio a Gonzalo Higuain, il titolare inamovibile al fianco di Cristiano Ronaldo. Una scelta che penalizza Paulo Dybala. Nonostante le affermazioni del fratello (“Al violino manca una corda”), la Joya continua a non essere valorizzata.

Una situazione che potrebbe portare, a gennaio, ad un clamoroso addio. Il 25enne argentino, come si è capito durante la finestra di mercato estiva, è stimato da tanti top club, pronti a farsi avanti anche a gennaio.

In particolare, sarebbero tre le squadre sulle tracce di Paulo Dybala. Oltre all’Atletico Madrid, attenzione soprattutto a Tottenham e Manchester United. I due club inglesi hanno la forza economica necessaria per far vacillare Paulo Dybala e convincere la Vecchia Signora a cederlo.

Sempre che, nelle prossime partite, l’argentino non riesca, in qualche modo, a convincere Maurizio Sarri a dargli una chance, così da provare a riprendersi una maglia da titolare che gli manca da tanto tempo.

SPORTAL.IT | 19-09-2019 08:23

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...