,,
Virgilio Sport SPORT

Juve e Ronaldo, pioggia di critiche: la stoccata dell'ex tecnico

Fabio Capello ha criticato la prestazione della Juventus e ha commentato l'assenza di Cristiano Ronaldo tra i rigoristi.

Non si placano le critiche nei confronti della Juventus dopo la sconfitta in finale di Coppa Italia contro il Napoli. Sotto accusa restano il livello del gioco, la condizione fisica dei calciatori e un Cristiano Ronaldo deludente. Anche Fabio Capello, allenatore bianconero dal 2004 al 2006, ha voluto dire la sua senza risparmiare critiche tanto alla squadra quanto a CR7.

"La finale di ieri l'ho vista attentamente – ha dichiarato nel corso della trasmissione 'Un giorno da pecora', si 'Radio 1 Rai -. La Juve già contro il Milan era calata molto nel secondo tempo e ieri sera, durante la finale, ne abbiamo avuto la riprova".

Per Capello la ragione dietro la prestazione tutt'altro che convincente dei bianconeri non risiede nella profondità della rosa, anzi: "Beh, lamentarsi che la Juve aveva pochi cambi a disposizione… – ironizza – Comunque non è importante avere tanta panchina quanto avere giocatori di qualità. E loro ce li hanno".

Ha fatto rumore l'assenza tra i primi quattro rigoristi bianconeri di Cristiano Ronaldo. Capello ha spiegato la sua esperienza in tal senso, con una velata critica nei confronti della decisione del calciatore e di Sarri: "Di solito, quello più bravo lo facevo calciare per quarto. Per primo va sempre chi è convinto e ha più sicurezza. Mi è capitato tante volte, si andava ai rigori e uno veniva da me dicendomi 'voglio tirare il primo': in tal caso lasciavo andare lui".

Capello non ha mai nascosto giudizi di una certa durezza nei confronti del campione portoghese, definito nei primissimi mesi della stagione, dopo qualche prestazione incolore di troppo soprattutto in Europa, "incapace da tre anni di saltare l'avversario".

Nonostante le critiche, il bisiaco è comunque convinto della permanenza di Maurizio Sarri sulla panchina bianconera: "Secondo me resterà anche il prossimo anno: è un allenatore preparato, la Juventus non è certo una macchina facile da guidare".

SPORTAL.IT | 18-06-2020 18:04

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...