,,
Virgilio Sport SPORT

Juve-Milan, dopo Muntari è cambiato tutto

Quella sfida del 25 febbraio 2012 è rimasta nella storia.

Juventus-Milan non è una sfida come tutte le altre, mai lo è stato e mai lo sarà. Gli incroci tra due delle più blasonate squadre italiane, rivali per decenni e decenni, sono aumentati negli ultimi anni anche per le vicende di calciomercato: si pensi a Leonardo Bonucci, partito da Torino e rientrato alla base dopo una sola stagione in rossonero, e alle recenti operazioni legate a Gonzalo Higuain, Mattia Caldara, Mattia De Sciglio.

Ma è impossibile pensare a un attuale Juventus-Milan senza riflettere sui due tecnici alla guida delle squadre che nel sabato pomeriggio dell'Allianz Stadium si ritroveranno ancora una volta: Massimiliano Allegri e Gennaro Gattuso. Una storia comune iniziata a Perugia, nel 1995, quando l'attuale allenatore del Milan era un esordiente e quello della Juventus era il suo capitano. Poi si ritrovarono proprio al Milan, stagione 2010-2011: Allegri alla prima stagione alla guida del Diavolo, Gattuso reduce da un paio di campionati in tono minore. Ma quell'anno fu una cavalcata trionfale per entrambi, conclusa con lo scudetto: Allegri in panchina, Gattuso in campo, di nuovo da protagonista. Peraltro con un gol, molto significativo (il primo dopo tre anni a secco in serie A), decisivo per l'1-0 proprio contro la Juventus, il 5 marzo 2011.

A fine anno sarebbe stato scudetto, e né Allegri né Gattuso potevano immaginare che, otto anni più tardi, sarebbe rimasto l'ultimo vinto da una squadra diversa dalla Juventus. L'anno dopo erano ancora entrambi in rossonero, uniti a caccia del secondo tricolore consecutivo per il Diavolo. Grande avversaria la ritrovata Juventus, che vinse il primo campionato del post-Calciopoli battendo in volata il Milan grazie anche all'1-1 di San Siro del 25 febbraio 2012: i rossoneri si videro annullare il famigerato gol di Muntari e alla fine giunsero al secondo posto, staccati di soli 4 punti.

Da allora tutto è cambiato: la Juventus si è portata a casa sette campionati, il Milan (terzo l'anno dopo) ha dovuto incassare due sesti posti, un settimo, un ottavo e addirittura un decimo. Più due finali di Coppa Italia, entrambe perse contro la solita Vecchia Signora.

Tutto è cambiato, ma Juve-Milan è sempre Juve-Milan: i due allenatori della sfida di Torino lo sanno molto bene.

SPORTAL.IT | 06-04-2019 11:00

Juve-Milan, dopo Muntari è cambiato tutto Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...