Virgilio Sport

Juve-Napoli, Aurelio De Laurentiis: "Mi aspetto giustizia"

In serata il verdetto del CONI sul ricorso del Napoli contro 0-3 e -1 relativo al match con la Juve, De Laurentiis: "Mi aspetto equità e giustizia".

22-12-2020 16:37

Juve-Napoli, Aurelio De Laurentiis: "Mi aspetto giustizia" Fonte: Getty Images

Quella di oggi è una giornata importante per il calcio italiano, in particolare per Juventus e Napoli, le due società interessate dalla sentenza che verrà emessa dal Collegio di Garanzia del CONI.

Il riferimento è alla gara, mai disputata, tra bianconeri e azzurri dello scorso 4 ottobre: allora la squadra di Gattuso non si presentò all’Allianz Stadium dopo il divieto a partire imposto dall’ASL, arrivato in seguito alle positività al Covid-19 di Zielinski ed Elmas.

Proprio su questo punto si basa la tesi difensiva del team legale partenopeo, composto da Mattia Grassani ed Enrico Lubrano: nel primo pomeriggio si è tenuta l’udienza, il verdetto è atteso in serata.

Aurelio De Laurentiis, intercettato dai cronisti all’uscita dall’aula, ha manifestato le proprie sensazioni a ridosso dal verdetto. “Mi aspetto che secondo equità e giustizia venga cancellato un giudizio iniquo che è stato forzatamente portato sul tavolo. Noi abbiamo sempre rispettato tutto, io ho sempre rispettato la Lega, la FIGC, il CONI e la Giustizia in senso generale. A un certo punto non è che uno fa di testa propria”.

“Anche con un senso di responsabilità, dovevo disattendere l’ordinanza di due ASL? Andare a tutti i costi a Torino ad inquinare la Juventus, diventando un untore su untore? La Campania era fuori da qualunque controllo, che non ci saremo mai aspettati. A giugno era la regione meno contagiata. Uno fa queste riflessioni. Con tutto che avevamo l’aereo a disposizione, Alitalia in 3 ore organizzava l’aereo, tamponi sul posto, non è che fossimo nell’impossibilità di raggiungere il campo di gioco”.

Sia la Juventus che la FIGC non si sono costituite, aspetto che induce ad un moderato ottimismo i legali del Napoli sul fatto che la precedente sentenza (0-3 a tavolino e -1 in classifica) della Corte d’Appello federale venga ribaltata.

Secondo quanto riportato da ‘la Repubblica’, esiste anche la possibilità che il ricorso venga accolto solo parzialmente: niente punto di penalizzazione con sconfitta a tavolino, scenario che ovviamente non sarebbe gradito al Napoli.

L’obiettivo del club di De Laurentiis è, infatti, quello di cancellare il -1 ma anche di giocare la partita: per riuscirci bisognerà dimostrare la causa di forza maggiore alla base del mancato viaggio in direzione Torino, altrimenti risulterà tutto vano.

Qualora anche il CONI dovesse pronunciarsi negativamente, De Laurentiis darebbe mandato ai propri legali di avviare la procedura amministrativa per il ricorso al TAR del Lazio.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...