Virgilio Sport

Juve-Napoli, per Bellinazzo deve intervenire il Governo

Il big-match di Torino è diventato un affare di Stato

04-10-2020 11:19

Juve-Napoli, per Bellinazzo deve intervenire il Governo Fonte: Ansa

Dai campi di calcio alle aule dell’Azienda Sanitaria Locale fino ai banchi del Parlamento. Juve-Napoli sta diventando una questione di Stato. Mentre gli azzurri sembrano decisi a non tornare indietro sulla strada intrapresa e a non partire per Torino a costo di perdere a tavolino la gara con la Vecchia Signora (per poi fare ricorso), si legge e si sente di tutto in queste ore sui social. Anche Marco Bellinazzo prende posizione con 4 tweet di seguito per chiarire la vicenda.

Bellinazzo chiede l’intervento del Governo

Il giornalista del Sole 24 ore scrive: “La questione Juventus-Napoli è semplice da risolvere alla luce dell’ordinamento sportivo e del protocollo sottoscritto dai club, ma rivela un rischio enorme per la prosecuzione di tutti i campionati, non solo di calcio. Un problema che impone l’intervento del Governo. Alla luce del protocollo sanitario anti-Covid e delle norme connesse nelle condizioni del Napoli con 2 giocatori il cui contagio è stato accertato non è possibile esimersi dallo scendere in campo. In caso contrario lo 0-3 a tavolino è automatico”.

Poi aggiunge: “L’intervento dell’Asl impone obbligo giuridicamente “superiore” di isolamento e mette atleti nelle condizioni se viaggiassero di commettere un reato. Ieri è successo in Juventus-Napoli e Potenza-Palermo in C. Ciò crea i precedenti per bloccare qualunque match a tutela salute. Mi auguro che in Serie A qualcuno si svegli per evitare la pantomima di un match in mondovisione con sola Juve che scende in campo per lo 0-3 nel mese in cui si farà il bando per i diritti tv esteri 2021/24. Altro che fondi di private equity, qui urge Buon senso”.

I tifosi divisi sul web

Fioccano le reazioni: “Questa storia della ASL andrà a finire come i TAR che davano ragione a tutte le squadre che vi ricorrevano, finché non si è deciso di affidarsi al solo TAR del Lazio” o anche: “Qui urge COMPETENZA e RISPETTO delle regole, cose assenti in questo paese. Puoi fare tutti i protocolli che vuoi, ma se hai il De Laurentis che si inventa queste cose e gli vengono permesse (scommettiamo che non perderanno 3-0), non andremo mai da nessuna parte”.

Il pessimismo è la nota comune di tutti i commenti: “Comunque sia andata questo precedente porterà alla chiusura del campionato, mi sembra ovvio” o anche: “Io la vedo molto più semplice e molto più “italiana”. Il Napoli ha Insigne infortunato e 2 positivi. De Laurentiis non vuole giocare, contatta De Luca che esercita la sua pressione sulla Asl, che se ne esce con l’isolamento fiduciario”, oppure: “Spiegatemi perché non hanno convocato i giocatori del Napoli per precauzione Nazionale e poi invece dovrebbero scendere in campo” e infine: “C’è solo un modello che funziona: quello delle bolle iper protette dell’NBA. Il modello ibrido “ti testo sempre ma vai a Ibiza” non funziona. Sarà pronta la Serie A a cambiare il protocollo orientandolo verso quello statunitense?!”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...