,,
Virgilio Sport SPORT

Juve, Pirlo deluso striglia la squadra. Le condizioni di Ronaldo

Il tecnico bianconero: "Manca la cattiveria, non siamo riusciti a gestire la palla negli ultimi dieci secondi".

Il tecnico della Juventus Andrea Pirlo non riesce a nascondere la sua delusione per la vittoria sfumata in extremis contro la Lazio: “Abbiamo fatto una bella partita, non ci avevano mai tirato in porta, non c’erano avvisaglie di pericoli, però i campionati e le partite si vincono curando ogni minimo dettaglio“, le sue parole ai microfoni di Sky.

Non siamo riusciti a gestire la palla negli ultimi dieci secondi, capita di poter prendere gol. Siamo soddisfatti per la partita, non per il risultato”. 

Cosa manca alla squadra: “Manca la cattiveria, la voglia di raggiungere questi tipi di risultati. Per vincere i campionati, non bisogna mollare ogni minimo secondo e ogni minimo dettaglio, questo è quello che ti fa fare la differenza. Oggi l’abbiamo fatto per gran parte della gara, peccato per questi ultimi dieci secondi perchè non avevamo mai avuto nessun tiro in porta e quindi non era neanche nelle avvisaglie di poter prendere gol”.

La Juve sta comunque crescendo: “Stiamo cercando di proporre questo tipo di calcio, quando i giocatori lo fanno come oggi si vedono anche delle buone soluzioni. Danilo è molto bravo nell’andare a cercare questo tipo di giocata, perchè si va a cercare lo spazio e come ho sempre detto non è importante dove giocano i giocatori ma le posizioni da occupare e oggi l’hanno fatto bene”.

Dopo l’uscita di Ronaldo la Juve è calata: “ Purtroppo ha avuto un problema alla caviglia, è stato costretto a uscire, però anche chi è entrato ha fatto bene. Siamo mancati nel tenere la palla, nel gestire certi tipi di giocate, ma guardando il complesso della partita, del gioco siamo soddisfatti”. Le condizioni di CR7 saranno valutate nei prossimi giorni.

“Stiamo sempre lavorando per migliorare – conclude Pirlo -, ogni partita ci serve per mettere idee in campo, anche se purtroppo in ogni gara ci viene a mancare qualche giocatore. Oggi all’ultimo momento Chiesa non è riuscito a giocare, Chiellini ieri è rimasto infortunato, abbiamo fuori De Ligt, Alex Sandro, questi però non devono essere alibi. Stiamo costruendo con i giocatori che abbiamo a disposizione e ogni partita deve essere importante per la nostra crescita”. 

OMNISPORT | 08-11-2020 15:43

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...