Virgilio Sport

Juve, ricordi quel ko a Doha in Supercoppa col Napoli?

Il 22 dicembre 2014 fu decisiva la parata di Rafael sul penalty di Padoin

Pubblicato:

Juve, ricordi quel ko a Doha in Supercoppa col Napoli? Fonte: Ansa

Era pomeriggio in Italia, si giocava da 120′ e si era ai rigori. A Doha Juventus e Napoli erano sul 2-2 nella Supercoppa Italiana e si stavano giocando il trofeo ai rigori. Il primo a battere è Jorginho: para Buffon. Poi sul pallone ci va Tevez, che prende il palo. Dopodiché un susseguirsi di reti: Ghoulam, Vidal, Albiol, Pogba, Inler, Marchisio, Higuain, Morata, Gargano, Bonucci. Poi c’è l’errore di Mertens, che fa piangere gli azzurri. Ma dopo un minuto sbaglia anche Chiellini. Il festival degli errori continua con Callejon e subito dopo non riesce a segnare nemmeno Pereyra. Ecco allora che la palla “scotta” sui piedi di Koulibaly, che però deposita in rete.

SAN RAFAEL – Dal dischetto ci va Padoin ma Rafael si supera e para. Il Napoli di Benitez vince la Supercoppa battendo l’invincibile Juve. Era il 22 dicembre del 2014, quattro anni fa, quando gli azzurri festeggiavano l’ultimo trofeo della loro storia. Una battaglia da ricordare, con gol, emozioni e spettacolo. Una sfida made in Argentina, con due gol di Higuain da una parte e due di Tevez dall’altra per un batticuore infinito. La Supercoppa Italiana tornava a Napoli dopo 24 lunghissimi anni, strappata alla Juventus come ai tempi di Diego Maradona, quando nel ’90 finì 5-1 per i partenopei al San Paolo. Una gara tutta da raccontare: dopo 5 minuti un erroraccio della difesa napoletana regala il vantaggio alla Juve. Colpo di testa all’indietro di David Lopez, Albiol – dopo essersi scontrato con Koulibaly – fa altrettanto, ma s’inserisce l’Apache Tevez che brucia tutti e batte Rafael. Il Napoli accusa il colpo, unico sussulto quando Hamsik colpisce il palo esterno su azione personale dal limite dell’area. La Juve, col passare dei minuti, controlla il match e per poco un’altra indecisione della difesa azzurra non regala per un soffio il raddoppio a Tevez.

LE EMOZIONI – L’occasionissima per il Napoli è sui piedi di Callejon, imbeccato da un super Hamsik: lo spagnolo divora un gol già fatto, fuori di pochi centimetri a Buffon battuto. Il gol del pari arriva al 67′ con un gran colpo di testa di Gonzalo Higuain su assist di De Guzman, che salta tre uomini e deposita la palla sulla testa del “Pipita” che non sbaglia. I 90′ regolamentari finiscono così ma le emozioni continuano nell’overtime. Nessun gol nei primi 15′ e nuovi fuochi d’artificio nel secondo supplementare. Tevez fa il campione, si gira in un fazzoletto di campo all’ingresso dell’area e deposita in rete: 2-1 per la Juve. Eppure, quando tutto sembrava finito, a un minuto dal termine, una zampata in mischia di Gonzalo Higuain fa esultare tutti i tifosi del Napoli: la palla finisce in rete, è 2-2, si va ai rigori. E Rafael per una notte diventa San Gennaro.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...